menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terracina, degenera la lite in famiglia: insegue il fratello armato di un coltello. Arrestato

Ai domiciliari un 33enne; in passato altri episodi di aggressività e minacce gravi. Fino all’ultimo caso che ha portato all’intervento della polizia

Un giovane di 33 anni è stato arrestato nei giorni scorsi a Terracina per maltrattamenti in famiglia. Provvidenziale si è rivelato l’intervento della polizia in seguito alle chiamate giunte al 113 per una lite in famiglia. 

All’arrivo nell’abitazione gli agenti, infatti, hanno trovato una situazione più problematica di quanto prospettato: il 33enne, per quanto riferito dai congiunti presenti, aveva prelevato un lungo coltello dalla cucina ed aveva inseguito il fratello con il “chiaro intento di attingerlo”. All’arrivo della Squadra Volante si era poi barricato in casa; solo una volta convinto che non poteva utilizzare vie di fuga ha deciso di fare entrare la polizia. 

Nel corso delle perquisizioni domiciliare e personale gli agenti hanno rinvenuto l’arma appena utilizzata nascosta sotto il materasso del letto. Sul posto sono poi stati fatti intervenire anche gli uomini della Squadra Anticrimine. Grazie alle testimonianze raccolte, gli agenti hanno ricostruito, spiegano dalla polizia, “un vissuto di maltrattamenti a cui i componenti del nucleo familiare soggiacevano da tempo”; ripetutamente, secondo quanto ricostruito, sono stati costretti ad assolvere alle continue richieste di denaro del 33enne per lo più utilizzate per l’acquisto di sostanze stupefacenti. 

Fino all’epilogo dell’altra sera che ha portato al suo arresto; prima spiegano ancora dal Commissariato, vi erano stati “altri episodi di aggressività e minacce gravi che evidentemente le vittime avevano ritenuto di poter gestire senza richiedere l’intervento della polizia”. 

Dopo le formalità di rito il 33enne finora privo di precedenti era stato ristretto presso la casa circondariale di Latina; in sede di convalida gli sono stati concessi gli arresti domiciliari presso un indirizzo diverso dalla residenza di famiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento