Guerra sui decibel nel residence sul lungomare, processo per disturbo della quiete pubblica

La villetta trasformata in location per feste e matrimoni con musica a volume insopportabile, indagato il titolare dell'attività. I fatti a Terracina

Pensavano di trovare la tranquillità nella loro villetta del condominio Lido Azzurro sul lungomare di Terracina lontana da locali e zone della movida che durante la stagione estiva in località turistiche diventano inevitabilmente rumorosi ma la casa attigua alla loro è diventata la location per eventi musicali e danzanti a volume altissimo che si protraevano fino all’alba.

La querelle è iniziata nel giugno 2017 con una serie di richieste di intervento dei carabinieri che sono arrivati sul posto in piena notte ma la musica e il chiasso assordante sono durati per tutta l’estate. In una occasione la villetta ha addirittura ospitato una cena di matrimonio con "musica a livelli insopportabili per tutto il vicinato". Così la situazione è stata formalizzata con una denuncia da parte della coppia residente a Frosinone ed è andata avanti con l’apertura di un fascicolo nel quale risulta indagato per disturbo delle occupazioni e della quiete delle persone il titolare dell’attività di intrattenimento.

Ieri mattina il giudice per l’udienza preliminare Giuseppe Molfese era chiamato a decidere sull’opposizione ad una richiesta di archiviazione fatta dal pubblico ministero e al termine della camera di consiglio ha  disposto l’imputazione coatta: la Procura dovrà quindi procedere alla richiesta di rinvio a giudizio dell’imputato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, Lazio a rischio zona arancione: cosa cambia per la provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento