Terracina, furti in serie nelle abitazioni del quartiere Calcatore: denunciati due campani

Le indagini hanno condotto gli investigatori del commissariato di polizia fino a Napoli. La banda incastrata da un'auto sospetta

Gli agenti del commissariato di polizia di Terracina hanno chiuso il cerchio su una serie di furti messi a segno nelle abitazioni del quartiere "Calcatore". Le indagini della squadra anticrimine hanno condotto gli investigatori fino a Napoli, dove sono stati identificati e denunciati a piede libero i presunti responsabili dei colpi. Si tratta di due giovanissimi, di 23 e 28 anni, entrambi del luogo.

Grazie a diversi sopralluoghi e all'analisi dei filmati estratti dai circuiti di videosorveglianza pubblici e privati della zona di Terracina, l'attività investigativa si è da subito concentrata su un veicolo che, in concomitanza con alcuni furti, era stato notato dai residenti nello stesso quartiere. I dati incrociati  raccolti, incrociati con le informazioni investigative del commissariato di polizia San Paolo di Napoli, hanno consentito poi di associare l'auto sospetta ad un gruppo di pregiudicati partenopei con numerosi precedenti penali proprio per reati contro il patrimonio. La Procura di Latina ha dunque autorizzato le perquisizioni, grazie alle quali, nell'abitazioni dei due napoletani, sono stati rinvenuti alcune prove a sostegno dei sospetti. 

        

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al lido di Latina: carabiniere si toglie la vita con un colpo di pistola

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

Torna su
LatinaToday è in caricamento