menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia a Roma: muore in un cantiere un operaio di Terracina

L'uomo aveva 60 anni e ha accusato un malore mentre svolgeva interventi di manutenzione sul tetto di un ospedale

Una morte sul lavoro a Roma. E' accaduto in via delle Calasanziane 25, sul tetto dell'ospedale Cristo Re dove un operaio di 60 anni della provincia di Latina, residente a Terracinaha avuto un malore durante il suo turno di lavoro. 

I fatti si sono consumati nel tardo pomeriggio di ieri, 4 giugno. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Montespaccato, sul posto per le indagini del caso, il 60enne stava lavorando alla manutenzione del tetto dell'ospedale quando si sono perse sue notizie. Il personale del Cristo Re, una volta salito sul tetto, non ha potuto fare altro che costatare il decesso dell'uomo che, secondo i primi riscontri, sarebbe da attribuire ad un malore. La salma, come da prassi, è stata messa a disposizione dell'autorità giudiziara. 

Il 60enne è così diventato la seconda vittima in poche ore nel Lazio, dopo il caso avvenuto ad Ostia di un operaio caduto da un'impalcatura, proprio nel giorno in cui Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio, aveva convocato il tavolo regionale su Salute e Sicurezza: "Vogliamo definire un percorso per ampliare ulteriormente il raggio di azione e l'incisività dei controlli, a partire dall'elaborazione di piani di intervento mirati a contrastare il fenomeno degli infortuni e delle malattie professionali da parte del Comitato regionale di coordinamento e la loro attuazione da parte degli Organismi Provinciali", ha scritto l'assessore Di Bernardino in una nota.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento