Terracina, il melanoma avanzato al Fiorini si cura con i farmaci "intelligenti"

La Uoc di dermatologia universitaria inserita in un team multidisciplinare che punta alla presa in carico completa del paziente

Farmaci “intelligenti”, diretti selettivamente contro bersagli specifici da cui dipende la crescita delle cellule tumorali, risultando quindi efficaci e meno tossici. Sono le moderne terapie a bersaglio molecolare per il trattamento del melanoma avanzato, sperimentati all’ospedale Fiorini di Terracina. L’Unità operativa complessa di dermatologia universitaria, centro prescrittore dal 2017 di immotrapie e target therapy per il trattamento del melanoma avanzato, è inserita in un team multidisciplinare aziendale che l’obiettivo di implementare il percorso diagnostico terapeutico assistenziale. Un percorso che consentità una presa in carico completa del paziente affetto da melanoma: dalla diagnosi alla cura fino alla gestione delle complicanze e follox up. Si evita così la mobilità passiva di tanti pazienti che prima erano costretti a spostarsi fuori provincia o fuori regione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal 2006 la Uoc di Dermatologia, diretta dalla professoressa Concetta Potenza, si è dimostrata particolarmente attiva nella gestione del melanoma anche attraverso campagne di screening, numero di visite specialistiche, epiluminescenza, asportazione chirurgica delle lesioni sospette e follow up dei pazienti. Collabora con strutture nazionali di riferimento quali l’Istituto Tumori ‘Pascale’ di Napoli e Istituto Tumori di Milano. Attualmente sono 600 i pazienti seguiti presso l’ambulatorio di Dermatologia Oncologica per la patologia del melanoma. Al Servizio di Dermatologia Universitaria si può accedere con prescrizione del Medico di Medicina Generale, tramite prenotazione al Cup per visita dermatologica, punto di partenza del percorso di diagnosi e cura per i pazienti a rischio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento