menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz in casa di una donna a Terracina: trovate armi e munizioni

La donna arrestata dalla polizia del commissariato di Roma Casilino. Accusata di ricettazione e detenzione di armi clandestine

Con uno stratagemma gli investigatori di polizia del commissariato Casilino, in collaborazione con i colleghi di Terracina, sono piombati in casa di una donna nota alle forze dell'ordine per furti in appartamento. Si sono finti appartenenti alla protezione animali perché sul posto era presente un cane e sono riusciti a perquisire l'appartamento. Il blitz in un'abitazione nelle campagne di Terracina, ben nascosta tra gli uliveti. All'interno gli  investigatori hanno trovato armi e munizioni. In un comodino della camera da letto hanno rinvenuto e sequestrato una pistola semiautomatica marca Cz modello 75 sp 01 Shadowcalibro 9x21 completa di tre caricatori con un totale di 39 munizioni inespolose. L'arma è risultata essere provento di un furto commesso a Roma a ottobre del 2017. 

In camera da letto è stata ritrovata anche una cassaforte con tre scatole con un totale di 169 munizioni a cui si aggiungono altre due munizioni calibro 40. Nello stesso contesto è stata perquisito anche un locale adibito a cantina dove è stata rinvenuta un'altra pistola semiautomatica marca Bersa calibro 22 con caricatore munito di 8 colpi, un'arma non censita sul territorio nazionale. 

Condotta negli uffici del commissariato di polizia di Terracina, la donna è stata arrestata. Si tratta di una 28enne di origini rumene, G.A.A., che deve rispondere di detenzione abusiva di armi comuni da sparo e munizionamento, detenzione di arma clandestina e ricettazione. Per la donna si sono aperte le porte del carcere di Rebibbia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento