Non accetta la fine della loro relazione, lui minaccia di “farla a pezzi e darla in pasto ai cani”

Le indagini della polizia di Terracina: per l’uomo scatta il divieto di avvicinamento e comunicazione oltre che l’obbligo di dimora. Ha continuato a importante la ex dopo che si era trasferita in Lombardia

Dopo la fine della loro relazione ha continuato a perseguitarla anche dopo che lei si era trasferita in Lombardia: è scattato il divieto di avvicinamento e di comunicazione per un uomo di 49 anni. Ad eseguirlo gli agenti del Commissariato del Commissariato di Terracina. Il provvedimento è arrivato al termine delle indagini della locale Polizia Giudiziaria.

Vittima del reato di stalking una donna di 54 anni. I due, secondo quanto ricostruito dalla polizia, erano legati sentimentalmente ed avevano convissuto fino a quando la donna, per incompatibilità caratteriale con il compagno, aveva deciso di troncare la loro relazione. Da quel momento l’uomo, “ossessionato dalla perdita di quel legame”, aveva importunato la ex anche quando si era allontanata per stabilirsi in Lombardia.

Il 49enne, spiegano dalla Questura, aveva anche inoltrato ad amici e parenti della donna una serie di messaggi volti a minarne l’onorabilità, descrivendo anche situazioni personali ed intime. In un’escalation di aggressività l’uomo aveva minacciato di “farla a pezzi e darla in pasto ai cani”. A questo punto la Procura di Brescia, concordando sugli elementi acquisiti nel corso delle indagini, ha ottenuto il divieto di avvicinamento dell’uomo che, “alla luce della pericolosità manifestata”, è stato sottoposto anche all’obbligo di dimora nel comune di residenza, diverso a quello della vittima. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

Torna su
LatinaToday è in caricamento