Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Terracina

Scatta un nuovo sequestro per lo stabilimento "Sombrero" di Terracina

Il provvedimento emesso dalla procura ed eseguito dalla guardia costiera dopo un'analoga misura cautelare che era stata annullata dal tribunale di Riesame

la guardia costiera di Terracina, insieme al personale dell’aliquota di polizia giudiziaria della procura di Latina, ha dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo del complesso balenare "Sombrero", che si trova sul litorale di Terracina. Il sequestro, disposto dal giudice per le indagini preliminari di Latina Pierpaolo Bortone, su richiesta del sostituto procuratore Giuseppe Miliano, è scattato dopo che già a febbraio dello scorso anno lo stesso stabilimento era stato oggetto di un'analoga misura cautelare, poi annullata in seguito dal tribunale del Riesame di Latina.

Gli approfondimenti investigativi della guardia costiera, suffragati anche da una consulenza tecnica specifica, su incarico del pm, Miliano, hanno evidenziato l’illegittimità dei titoli rilasciati dall’amministrazione comunale e dunque l’irregolare realizzazione delle strutture che avrebbero dovuto essere stagionali e dunque leggere e di facile rimozione, e invece si presentavano come costruzioni stabili e permamenti, in violazione dunque dei vigenti strumenti urbanistici ed edilizi e della pianificazione del demanio marittimo.

La struttura violerebbe i vincoli del vigente piano paesaggistico perché ostacola la libera visuale del mare: il vincolo paesaggistico vieta infatti, su tutto il lungomare di Terracina, la costruzione e l’installazione di manufatti che eccedano oltre il metro di altezza dal parapetto del marciapiede.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta un nuovo sequestro per lo stabilimento "Sombrero" di Terracina
LatinaToday è in caricamento