Terremoto nel centro Italia, Sermoneta pronta a inviare personale sui luoghi del disastro

Anche il centro lepino si mobilita per aiutare le popolazioni terremotate: domenica una giornata per donare il sangue mentre si attende il via libera della Prefettura per la raccolta di beni. In programma una raccolta fondi durante lo Sky Wine

(foto Ansa)

Anche Sermoneta si mobilità per dare il proprio contributo di solidarietà alle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto di mercoledì notte.

Già poche ore dopo il sisma, fanno sapere dall’amministrazione, la locale protezione civile tramite la Sala Operativa regionale si è messa a disposizione della Prefettura di Latina ed è pronta ad inviare 5 persone sui luoghi del disastro non appena sarà richiesta la collaborazione, così come l’Associazione Nazionale Carabinieri che ha comunicato la propria disponibilità all’Anc di Aprilia, da cui dipende, per l’invio di soccorritori e sono in attesa della chiamata.

Anche l’associazione Avis di Sermoneta ha immediatamente attivato una raccolta straordinaria di sangue presso la propria sede di via Norbana 5 a Sermoneta Scalo: “è possibile donare - ricordano dall’amministrazione - domenica 28 agosto, dalle 7.30 alle 10.30. Altre raccolte straordinarie saranno effettuate lunedì 5 e venerdì 16 settembre sempre presso la sede Avis”.

“Le iniziative di raccolta di generi di prima necessità saranno organizzate in sinergia tra Comune di Sermoneta, Protezione Civile e Anc di Sermoneta, solo quando la Prefettura e la Protezione Civile nazionale indicheranno di cosa si ha bisogno. Al momento, infatti, ogni raccolta ufficiale è stata sospesa a livello centrale”. Ieri sera, nel corso del vertice con l'amministrazione comunale, sono stati predisposti due centri raccolta presso il Teatro Parrocchiale del centro storico e presso il centro civico di Sermoneta Scalo, che saranno aperti non appena si avranno comunicazioni su cosa sarà necessario raccogliere.

Infine, in occasione della manifestazione Sky Wine and Food in programma per questo fine settimana, parte degli incassi saranno devoluti alle popolazioni terremotate del reatino, a supporto della macchina dei soccorsi e dell'assistenza. Non solo: ci saranno dei banchetti gestiti da Anc e Protezione Civile per raccogliere fondi per le popolazioni terremotate. Altre iniziative saranno comunicate a breve.

“Una solidarietà che non è soltanto a parole – ha spiegato il Sindaco Claudio Damiano – ma che vuole essere concreta, senza tuttavia intralciare la macchina dei soccorsi con iniziative che potrebbero non risultare utili. Per questo ci stiamo coordinando con gli Enti centrali al fine di contribuire con ciò che serve davvero. Ringrazio tutte le associazioni che si sono messe a disposizione e soprattutto invito tutti i miei concittadini a mostrare il cuore grande di Sermoneta. L'idea è di raccogliere fondi da consegnare direttamente ad uno dei Comuni terremotati per contribuire alla ricostruzione”.

APRILIA - Intanto non si fermano le iniziative promosse spontaneamente ad Aprilia. Sarà operativo fino alle 20 di questa sera, presso Culturarprilia (ex Claudia) il centro di stoccaggio di merci e generi alimentari raccolti in questi giorni grazie alle donazioni da parte della cittadinanza. “Nel sito in Via Pontina km. 47,700 coordinato dalla Polizia Locale e dai volontari della protezione civile sono state accolte anche le donazioni effettuate presso il mercato coperto di Via degli Aranci. Le derrate saranno nelle prossime ore inventariate. In attesa di precise indicazioni sulle modalità e sui luoghi di distribuzione, i volontari sono pronti per partire alla volta dei territori ove sarà segnalata maggiore necessità” spiegano dal Comune.

Insieme alle altre squadre di protezione civile recatesi sui luoghi colpiti dall’episodio sismico, inoltre sono state operative anche due unità cinofile apriliane, facenti parte dell’Associazione “Le orme di Askan” di Ostia. “L’Avis Lazio, attraverso la sezione locale di Via Fermi ad Aprilia, comunica che sembra superata la prima fase emergenziale di carenza di sangue, soprattutto grazie allo straordinario impegno dei donatori, seppur è necessario continuare a promuovere le donazioni per la pianificazione delle prossime settimane e dei prossimi mesi in cui si renderà necessaria le gestione sanitaria dei superstiti politraumatizzati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto l’amministrazione comunale, nell’esprimere il proprio plauso per l’importante testimonianza di solidarietà espressa dalla comunità apriliana, nei prossimi giorni valuterà insieme alle forze politiche e sociali della Città quali nuove iniziative intraprendere per prestare ausilio alle popolazioni colpite dal sisma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento