Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Terremoto, Comune: “Informare ed educare i cittadini agli eventi sismici”

Dopo il presidente del consiglio Calandrini e il Pd, interviene l'assessore Di Cocco: "Dare più informazioni possibili alle persone su come affrontare la situazione in caso di scosse"

Il presidente del Consiglio comunale Nicola Calandrini ieri aveva parlato della necessità di informare i cittadini, di porre un freno al dilagante stato di allarmismo che circola nella popolazione in seguito all’ennesima, anche se piccola, scossa di terremoto che ha colpito la provincia pontina lo scorso 28 febbraio.

E, come forse in rare occasioni era accaduto, maggioranza e opposizione si sono trovate sulla stessa lunghezza d’onda. Il Pd ha interrogato la maggioranza per chiedere quali saranno le misure per studiare, monitorare e prevenire il fenomeno sismico, e lo stesso Calandrini ha anche ipotizzato la possibilità di convocare un Consiglio comunale ad hoc magari anche davanti ai tecnici delle strutture pubbliche che si interessano del controllo dei fenomeni sismici.

Oggi a poco più di 24 ore dall’ultima scossa che ha risvegliato le ansie e le paure dei cittadini pontini prende la parola l’assessore alla Protezione Civile Gianluca Di Cocco: “Sono pienamente d’accordo con il presidente Calandrini, dobbiamo dare più informazioni possibili alla cittadinanza per quanto concerne il modo di comportarsi e come affrontare la situazione in caso di terremoto”.

“E’ nei progetti, di questo Assessorato, sancire una collaborazione per quel che riguarda le procedure d'emergenza territoriali, per le scuole, le aziende, le abitazioni in genere con tutti gli attori che ruotano attorno alle emergenze stesse, dai geologi, alla protezione civile del Comune di Latina, ai vigili del fuoco, alla Croce Rossa Italiana, alle forze dell’ordine”.

“Mi auguro di riuscire in breve tempo a cantierare progetti, rivolti a tutti i docenti e alunni delle scuole di ogni ordine e grado, affinché possano essere aiutati ad affrontare l’argomento “rischio sismico” con maggiore cognizione di causa, con informazioni precise e consigli utili per meglio fronteggiare l’evento calamitoso e promuovere inoltre la collaborazione attiva degli studenti e delle famiglie nel contribuire alla diffusione di una cultura della sicurezza, coinvolgendo maggiormente i più giovani”.

Informare, è quindi la parola d’ordine dell’amministrazione per far fronte a quella che sta diventando una situazione allarmante per tutta la provincia, come conferma lo stesso Di Cocco: “Fornire, informazioni utili sul terremoto e su ciò che è utile sapere in relazione alla propria abitazione, alla scuola, al comune di residenza, ai comportamenti corretti da assumere nelle situazioni più ricorrenti è estremamente importante, anche per sfatare luoghi comuni o inesattezze. L’informazione corretta, la rimodulazione Piano Comunale di Protezione Civile, l’individuazione e aggiornamento aree di emergenza e rischi (industriale, inondazione, frane, incendi, ecc.) sicuramente potrà aumentare la conoscenza del rischio sismico, tutte le specifiche del nostro territorio e le modalità migliori per fronteggiare tutte le eventuali emergenze”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, Comune: “Informare ed educare i cittadini agli eventi sismici”

LatinaToday è in caricamento