rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Terremoto nel centro Italia, la provincia di Latina si mobilita: soccorsi pontini nel reatino

Riunione stamattina in Prefettura, mentre alle 5.30 la colonna mobile è partita dal comando provinciale dei vigili del fuoco per offrire soccorso e assistenza nelle zone colpite dal sisma di stanotte. Appello dell'Avis per la raccolta sangue

Si mobilita anche la provincia di Latina in seguito al terremoto che nella notte ha colpito la provincia di Rieti devastando l’Italia centrale. 

Questa mattina alle 5.30 dal comando provinciale dei vigili del fuoco di Latina è partita la colonna mobile sezione sisma per offrire soccorsi e assistenza nelle zone colpite dal terremoto (foto in basso). 

RIUNIONE IN PREFETTURA - Questa mattina presto in Prefettura a Latina si è riunito il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica convocato dal prefetto Pierluigi Faloni dopo il sisma di questa notte. Vi hanno preso parte il questore, i comandanti provinciali dei carabinieri e della guardia di finanza come dei vigili del fuoco, il sindaco di Latina e il commissario straordinario della Asl e il coordinatore del volontariato della protezione civile pontina. 

“Gia nelle prime ore di qyestra mattina è stata inviata nella provincia di Rieti una squadra dei vigili del fuoco e tutte le altre componenti sono rione ad intervenire in casi di richiesta” ha fatto sapere il prefetto Faloni che ha già preso contatti diretti con la Prefettura di Rieti, “dando la massima disponibilità per ogni esigenza”.

vigili_fuoco_latina_terremoto_rieti-2

APPELLO DELL'AVIS - Intanto dall’Avis provinciale di Latina, racciogliendo le richieste di aiuto dell'Avis di Rieti e del Lazio, viene lanciato un appello per le donazioni: serve sangue di tutti i gruppi per aiutare i feriti. La sezione della città di Latina ha previsto per domani un'apertura straordinaria domani, giovedì 25 agosto della sede di corso Matteotti dalle 7.30 alle 10.30 per doanre il sangue. 

COMUNE APRILIA - “Con riferimento al grave evento sismico che ha colpito nel cuore della notte la provincia di Rieti e altre zone d’Umbria e Marche, avvertito nitidamente anche sul territorio comunale la cittadinanza apriliana solidale si è già mobilitata in ausilio alle operazioni di soccorso delle popolazioni colpite dal terremoto” commenta l’amministrazione di Aprilia.

Alle ore 5.56 due squadre di volontari delle associazioni di protezione civile Cb Rondine e Alfa di Aprilia sono partite alla volta di Amatrice violentemente colpita dal sisma. Intanto, presso la sezione locale dell’Avis di Via Fermi, è stato attivato un servizio straordinario di raccolta di sangue che proseguirà nei prossimi giorni, festivi compresi.

“La Polizia Locale, presso Culturaprilia (ex Claudia), dove ha sede l’Associazione Nazionale Carabinieri - fanno sapere dall’amministrazione -, ha allestito il centro di coordinamento delle operazioni di soccorso nonché di raccolta e stoccaggio di generi alimentari di prima necessità e beni di conforto. Un altro punto per la raccolta è in via di allestimento presso il mercato coperto di Via degli Aranci (ex Piazza delle Erbe), i cui operatori si sono messi a disposizione”.

DAL COMUNE DI FORMIA - “Il Comune di Formia - fa sapere l’amministrazione con una nota - attraverso il V.E.R (Volontari Emergenza Radio Sud Pontino) ha annunciato la partenza di 7 volontari con mezzo polivalente per soccorso, due torri faro ed un gruppo elettrogeno di 16 kW presso il Comune di Accumoli, zona limitrofa all’epicentro del terremoto avvenuto stamattina circa alle ore 3:36. Tra un paio d’ore, i volontari della Protezione Civile Regionale saranno all’interno dell’area ammassamento presso il campo sportivo di Rieti per essere operativi immediatamente al Comune di Amatrice”.

La forte scossa di magnitudo 6 di questa notte alle 3.36 con epicentro ad Accumoli in provincia di Rieti è stata avvertita anche nella provincia di Latina, così come nel resto del Lazio. Proprio Accumoli, insieme ad Amatrice e Arquata del Tronto sono le zone maggiormente colpite dal sisma e quelle in cui si registrano le situazioni più drammatiche.  Al momento, secondo un bilancio purtroppo ancora provvisorio, sono 21 le vittime, mentre numerosi sono i feriti e i dispersi bloccati sotto le macerie. 

GLI AGGIORNAMENTI SUL SISMA 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto nel centro Italia, la provincia di Latina si mobilita: soccorsi pontini nel reatino

LatinaToday è in caricamento