Terremoto nel centro Italia, sindaco di Rocca Massima ad Accumoli e Amatrice

Il primo cittadino Tomei con una delegazione dell'Anci Lazio hanno consegnato ai sindaci Petrucci e Pirozzi una prima parte del contributo di solidarietà per la rinascita dei due centri del reatino colpiti dal sisma del 24 agosto

C’era anche il sindaco di Rocca Massima, Angelo Tomei, tra i rappresentanti della delegazione dell’Anci Lazio che venerdì scorso si è recata nei comuni terremotati di Amatrice e Accumoli per la consegna della prima parte del contributo di solidarietà per i due comuni devastatai dal terremoto del 24 agosto.

A capo della delegazione dell’Anci Lazio il presidente e sindaco di Velletri Fausto Servadio. I comuni proprio di Rocca Massima, Velletri, insieme a Monte Porzio Catone e Petrella Salto oltre che ad Anci Lazio hanno infatti stanziato fondi, in proporzione al numero di abitanti, che permetteranno di aiutare la ricostruzione di due edifici pubblici nei centri colpiti dal sisma.

La somma è stata consegnata dalla delegazione direttamente nelle mani dei sindaci Stefano Petrucci  di Accumoli e Sergio Pirozzi di Amatrice.

“In una giornata molto fredda dal punto di vista climatico – ha commentato il sindaco di Rocca Massima, Tomei – abbiamo provato un grande calore nell’animo offrendo un contributo reale e concreto alla rinascita dei due centri colpiti dal terremoto. Una solidarietà che grazie ad Anci Lazio, che ne è promotrice e coordinatrice, tutti i comuni, secondo le proprie possibilità, possono dare rendendo le istituzioni più vicine alle esigenze ed ai bisogni reali della popolazione. Certamente tra le esperienze più belle e toccanti della mia attività da sindaco”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al lido di Latina: carabiniere si toglie la vita con un colpo di pistola

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: in provincia sono 147 i nuovi casi. Altri tre decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento