menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Casa crollata ad Accumoli, foto Ansa/Alessio Paduano / Anadolu Agency

Casa crollata ad Accumoli, foto Ansa/Alessio Paduano / Anadolu Agency

Terremoto, sindaco di Accumoli risponde a quello di Gaeta: “Ecco come potete aiutarci”

Risposta del primo cittadino Petrucci dopo la lettera che Mitrano ha inviato ai sindaci di Amatrice, Accumoli e Arquata, comuni colpiti dal sisma: "Evitare per il momento donazioni di beni materiali e di concentrarsi invece su donazioni in denaro"

Il sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci, risponde al messaggio arrivatogli dal primo cittadino di Gaeta, Cosmo Mitrano. 

All’indomani del violento terremoto della notte del 24 agosto, Mitrano aveva inviato una lettera nella quale, oltre ad esprimere il sentimento di dolore e cordoglio della città di Gaeta alle popolazioni colpite dal sisma che ha devastato il centro dell’Italia, offriva ai sindaci dei Comuni di Amatrice, Accumoli ed Arquata la disponibilità ad accogliere ed ospitare una ventina di famiglie con bambini/ragazzi. 

Il primo a rispondere è stato il sindaco di Accumoli il quale, nel ringraziare il primo cittadino pontino, gli ha chiesto di “evitare per il momento donazioni di beni materiali e di concentrarsi invece su donazioni in denaro” utilizzando il seguente IBAN: IT83E0306914601100000046108 Comune di Accumoli. Causale: contributo sisma agosto 2016. 

Pertanto il sindaco Mitrano invita cittadini ed associazioni a mobilitarsi per effettuare una raccolta di fondi a favore delle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto, destinandoli possibilmente ai tre Comuni di Amatrice, Accumoli ed Arquata del Tronto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento