Rischio terrorismo, intensificati i controlli delle forze dell'ordine in provincia

Come disposto dal Ministero dell'Interno, intensificato il monitoraggio dei luoghi di maggiore aggregazione e flusso di persone; controllati individui sospetti. Nel mirino anche le autolinee di Latina e gli scali ferroviari

Passate al setaccio Latina e tutta la provincia pontina nel pomeriggio di ieri da parte di polizia e carabinieri che, come disposto dal Ministero dell’Interno, ha attuato un servizio straordinario di controllo del territorio.

Un servizio che ha visto a lavoro non solo gli uomini della Questura ma anche tutti i commissariati della provincia, delle Stazioni e Tenenze Carabinieri e dei Nuclei Radiomobili del Comando Provinciale Carabinieri di Latina al fine di “intensificare il controllo ed il monitoraggio dei luoghi di maggiore aggregazione e flusso di persone”.

L’attività, a cui hanno preso parte anche le pattuglie della Polizia Stradale, della Scientifica, dell’Ufficio Immigrazione e della Squadra Amministrativa e del Nas dei carabinieri (per i controlli nelle macellerie), sono state rivolte nei confronti di individui sospetti, esercizi commerciali, luoghi di ritrovo di persone e principali snodi stradali della provincia.

Interessata dai controlli anche la stazione degli autobus di linea di Latina, così come anche gli scali ferroviari di Latina e Formia, grazie alla collaborazione anche delle pattuglie della polizia ferroviaria: verifiche sono state eseguite ai passeggeri e agli avventori degli esercizi commerciali presenti nelle stazioni. 

Gli esiti delle attività della Polizia di Stato sono i seguenti:

- 1 persona arrestata: un cittadino di origini indiane di 25 anni, in Italia senza fissa dimora, per detenzione ai fini di spaccio di 1,771 chili di oppiacea; 
- 7 persone denunciate
- 256 persone identificate di cui 69 pregiudicati
- 137 veicoli controllati
- 16 posti di controllo effettuati
- 86 cittadini stranieri identificati
- 49 perquisizioni domiciliari
- 81 attività commerciali controllate
- 4 erminal Ferroviari e di trasporto pubblico controllati

Gli esiti dei controlli dei carabinieri che hanno visto impegnate 122 pattuglie:

- 159 attività commerciali controllate; per due sono state applicate sanzioni amministrative per irregolarità della documentazione commerciale sulle carni, nonché delle carenze sulle procedure di congelazione e conservazione delle stesse;   
- 4 cittadini extracomunitari denunciati di cui 2 per soggiorno illegale nel territorio nazionale e sprovvisti di patente di guida, 1 per inottemperanza al decreto di espulsione dallo Stato Italiano e 1 per non aver portato a seguito documenti d’identità;
- 509 persone identificate di cui 138 stranieri e 371 italiani;
- 185 veicoli controllati;
- 29 infrazioni contestate al C.d.S.;
- 2 le patenti ritirate 3 le carte di circolazione.

FERMATI TRE FURGONI SULLA PONTIN: FALSO ALLARME TERRORISMO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento