menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vìola il divieto di avvicinamento e continua a perseguitare la ex, finisce in carcere

La polizia ha notificato all’uomo un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte d'Appello di Roma; deve scontare 3 anni e 1 mese di reclusione

Rintracciato in un’abitazione a Torvaianica, frazione di Pomezia, un uomo di 33 anni di origini egiziane si è visto notificare un’ordinanza di custodia cautelare in carcere da parte della polizia.

Secondo quanto ricostruito, il 33enne aveva perseguitato l'ex compagna, una italiana, fino a costringerla a modificare radicalmente le proprie abitudini di vita; nonostante il divieto di avvicinamento, si è poi ripetutamente recato nei pressi dell'appartamento, soprattutto in orari notturni, e presso il luogo di lavoro della donna.

Tutti episodi accertati dagli agenti della Polizia di Stato del X Distretto Lido di Roma che hanno richiesto all'autorità giudiziaria un'ordinanza di custodia cautelare in carcere: ordinanza emessa dalla Corte d'Appello di Roma e notificata al 33enne che, senza una fissa dimora, è stato rintracciato all'interno di un appartamento a Torvaianica. Dovrà espiare 3 anni e 1 mese di reclusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento