Cronaca

Touch Down, il Riesame annulla il sequestro e dispone la restituzione dei soldi

Nel corso dell'operazione erano state sequestrate ingenti somme di denaro ad alcuni degli indagati. Dissequestrati i soldi all'imprenditore Andrea Caiazzo e all'ex consigliere Frezza. Rinuncia al Riesame Del Prete

Il Tribunale del Riesame di Latina ha accolto il ricorso di alcuni degli indagati dell'inchiesta Touch Down e dissequestrato parte del denaro che era stato sequestrato dai carabinieri nel corso dell'operazione che l'11 dicembre scorso ha travolto l'amministrazione comunale di Cisterna. 

Il collegio presieduto da Pierfrancesco De Angelis ha accolto le richieste avanzate dagli avvocati Aurelio Cannatelli e Oreste Palmieri, che assistono l'imprenditore Andrea Caiazzo, e dei legali Orlando Mariani e Francesca Apponi che assistono invece l'ex consigliere comunale Filippo Frezza. Il sequestro è stato quindi annullato e all'imprenditore è stata restituita la somma di 75mila euro in contanti, all'ex consigliere circa 3mila euro. Ha invece rinunciato al ricorso l'altro imprenditore finito agli arresti, Raffaele Del Prete, difeso dall'avvocato Dino Lucchetti. A lui erano stati sequestrati 80mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Touch Down, il Riesame annulla il sequestro e dispone la restituzione dei soldi

LatinaToday è in caricamento