Traffico illecito di rifiuti, primi interrogatori: i Piattella in silenzio davanti al Gip

Sono stati ascoltati questo pomeriggio padre e figlio considerati i gestori del business intorno alla cava di Aprilia, dove venivano sversati e interrati rifiuti di ogni genere. Lunedì sarà la volta di altri indagati

Primi interrogatori nell'ambito dell'inchiesta sul traffico di rifiuti intorno alla cava di via Corta ad Aprilia. Questo pomeriggio sono comparsi davanti al Gip del tribunale di Latina Antonino e Riccardo Piattella, padre e figlio di 53 e 22 anni. I due, difesi dall'avvocato D'Amico, hanno scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere. Il legale per il momento non ha avanzato richiesta di misure cautelari meno afflittive del carcere per i due indagati dell'inchiesta.

Secondo la ricostruzione dei singoli ruoli dei personaggi coinvolti, era proprio la famiglia Piattella a gestire il traffico e il business intorno alla cava. Antonino Piattella era considerato il "dominus dell'intera filiera", mentre il figlio si occupava di organizzare gli appuntamenti per i singoli conferimenti dei rifiuti e si occupava personalmente anche dello scarico dei materiali e dell'interramento. Un'attività alla quale collaborava anche la moglie di Antonino Roberta Lanari.

Gli interrogatori di garanzia degli altri imprenditori indagati e destinatari della misura cautelare proseguiranno anche nella giornata di lunedì. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina: 4 nuovi casi in provincia. Registrati in 3 diversi comuni

  • Operazione di polizia "Dirty glass": 11 arresti e quattro società sequestrate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento