Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Cori

Trasporti, disservizi Cotral: la società risponde al sindaco di Cori

L'azienda risponde alla lettera fattale pervenire dal Comune lepino: "Le irregolarità sono da imputare all'inadeguatezza e limitatezza del parco autobus, oltre alla carenza di operatori"

È stata più volte al centro del ciclone, e dopo tante accuse ora parla la Cotral, la società che gestisce il servizio di trasporto pubblico più volte messa sotto accusa per i disagi vissuti quotidianamente dai pendolari pontini.

La Cotral ha infatti inviato una nota al Comune di Cori che nelle settimane scorse, tramite il sindaco Tommaso Conti e l’assessore alla Viabilità Ennio Afilani, aveva segnalato formalmente all’azienda che i disagi nel comune lepino, chiedendo di garantire l’erogazione del servizio di trasporto nel rispetto degli standard minimi di qualità e assicurando la regolarità e puntualità delle corse, come stabilito nel piano di trasporto locale.

Come denunciato dalla stessa amministrazione, i “disservizi sul territorio di Cori e Giulianello riguardano alcune tratte ben precise, che saltano o ritardano quotidianamente, causando ritardi nel raggiungimento mattutino dei luoghi di studio e di lavoro e nel rientro serale a casa. In particolare la corsa con partenza da Giulianello per Velletri delle ore 7.25, utilizzata prevalentemente dagli studenti che frequentano le scuole superiori di Velletri, spesso non viene garantita; così come la puntualità delle partenze delle altre corse da e per Velletri. Anche la corsa denominata “Elettronica” che parte da Cori alle ore 7.05 con direzione Giulianello – Velletri di frequente non viene assicurata e, ancor più frequentemente, non è puntuale. Da ultimo la regolare discontinuità della corsa serale per Cori delle ore 18.55 con partenza dal capolinea di via Romagnoli, a Latina”.

“Nella lettera Cotral – fa sapere il comune di Cori - afferma che le irregolarità riscontrate nei suddetti collegamenti sono da imputare all’inadeguatezza e limitatezza del parco autobus in sua dotazione, ormai vetusto e numericamente non adeguato alle reali esigenze di servizio; oltre alla carenza di operatori cui si fa fronte con interventi limitati e straordinari. Una problematica che si protrae da tempo e si è acuita negli ultimi mesi, non consentendo alla Compagnia di espletare al meglio il servizio di trasporto e obbligandola ad operare in un contesto di quotidiana e cronica emergenza. Infine l’azienda ha comunicato che si è provveduto all’assunzione di 20 conducenti e si sta procedendo per l’avvio di una gara d’appalto per la fornitura di un congruo numero di nuovi autobus ai fini del ripristino della regolarità del servizio pubblico”.

“Dalla lettera del Cotral si evincono le chiare responsabilità della Regione Lazio in merito al disservizio offerto da Cotral ai nostri concittadini pendolari e a quelli dell’intera provincia di Latina – sottolinea il sindaco Tommaso Conti – una problematica più volte evidenziata all’amministrazione regionale, sollecitandone un intervento risolutore dei disagi arrecati a studenti e lavoratori. Ma la presidente Polverini continua a dimostrare il suo disinteresse, preferendo da ultimo concentrarsi sulle nomine dei nuovi dirigenti piuttosto che affrontare questa situazione che sta diventando insostenibile”.

Venerdì 23 novembre, alle ore 18.30, presso la sala consiliare del Municipio, il Comune di Cori ha indetto un incontro pubblico per discutere questa questione, a cui sono invitati a partecipare gli stessi cittadini pendolari;  interverrà, altre al Sindaco Tommaso Conti e all’Assessore al ramo Ennio Afilani, anche il consigliere comunale di Latina del PD, Giorgio De Marchis, che ha coordinato questa battaglia a livello provinciale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, disservizi Cotral: la società risponde al sindaco di Cori

LatinaToday è in caricamento