Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Trasporti, collegamenti con le isole pontine: 620 nuove corse

L'annuncio dell'accordo sottoscritto con la Laziomar da parte della Regione Lazio: 382 corse collegheranno Terracina con le due isole pontine, 620 Ponza con Formia e Anzio. Zingaretti: "Altro impegno mantenuto"

Saranno 620 le nuove corse che andranno intensificare i collegamenti con le isole pontine, anche e soprattutto in vista dell’estate.

Nei giorni scorsi, infatti, è stato sottoscritto un accordo tra Regione Lazio e la Laziomar spa che prevede le 620 corse aggiuntive – alcune delle quali già attive dagli ultimi giorni di maggio - da e per le due isole pontine, rispetto a quelle previste dal contratto siglato a gennaio scorso.

Nello specifico 382 metteranno in collegamento Terracina con Ponza e Ventotene (Linee T3 e T4) nel periodo 30 Maggio 2014 - 29 Maggio 2015; 238 saranno invece attive sulle Linee A2 Ponza - Formia (per il periodo 30 Maggio-28 Settembre 2014) e A1 Ponza - Anzio (per il periodo 13 Giugno- 21 Settembre 2014). Circa la metà delle corse aggiuntive saranno effettuate a proprie spese dalla Laziomar, mentre la restante metà sarà corrisposta alla compagnia di navigazione alle stesse condizioni indicate nel contratto di servizio.

“Con questo accordo andiamo incontro alle esigenze di migliaia di turisti e dei residenti nelle isole pontine – spiega il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – che negli scorsi anni hanno dovuto sopportare un servizio di collegamento marittimo inadeguato alle necessità. In questo modo manteniamo un altro impegno che abbiamo assunto con gli operatori turistici, con i cittadini e con gli amministratori delle isole pontine per valorizzare e rilanciare la vocazione turistica di quella zona”.

“Si tratta di un importante passo in avanti – dichiara Michele Civita, assessore regionale alle Politiche del Territorio, alla Mobilità e ai Rifiuti - per il miglioramento delle condizioni del trasporto pubblico delle isole pontine, che deve essere all’altezza dei moltissimi turisti che ogni anno soggiornano in queste splendide località e deve garantire agli abitanti e ai pendolari una continuità territoriale più efficace rispetto al passato. Ricordo bene – conclude Civita – quali erano le condizioni del servizio solo un anno fa e quante legittime lamentele arrivavano dai turisti, dagli abitanti e dalle amministrazioni comunali dei Comuni isolani”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, collegamenti con le isole pontine: 620 nuove corse

LatinaToday è in caricamento