Cronaca Ponza

Trasporti a Ponza, annunciato lo sciopero dei lavoratori

Commenta il Sul - Comparto Trasporti: "Nonostante tutte le nostre segnalazioni all'amministrazione, la situazione non è migliorata"

Mancata erogazione dei contributi del CCNL dovuti ai lavoratori dal 2009 e mancata messa a norma della viabilità, ma ancora la mancata messa in sicurezza del capolinea e il mancato intervento sul rinnovo parco bus. Anche i lavoratori del trasporto pubblico di Ponza, come quelli del capoluogo pontino -, sono sul piede di guerra e si dicono pronti allo sciopero.

L’annuncio in una nota è dei rappresentanti sindacali del Sul - Comaprto Trasporti, segreteria di Roma e Lazio.

Nonostante tutte le nostre segnalazioni all'amministrazione comunale del Comune di Ponza riguardanti la mancata erogazione dei contributi del CCNL dovuti ai lavoratori dal 2009, la mancata messa a norma della viabilità, la mancata messa in sicurezza del capolinea con lo spostamento dello stesso davanti all'attracco della nave, il mancato intervento sul rinnovo parco bus, la situazione non è migliorata” scrive il sindacato.

“Ad aggravare queste già importanti problematiche è intervenuta la decisione del sindaco di non versare i contributi per la gestione del tpl alla società vincitrice della gara, Ponza Autolinee, che rischia di non erogare gli stipendi ai lavoratori”. 

Da qui la decisione di arrivare allo stop del servizio. “Non potendo più sopportare una fase di così disattenta amministrazione della cosa pubblica, constatato che sono risultati vani tutti i tentativi di cercare soluzioni ai problemi poiché l'amministrazione, il sindaco ed assessore competente non hanno reputato importante convocare i sindacati – conclude la sigla sindacale -,  il SULCT si vedrà costretto a proclamare una prima iniziativa di sciopero scusandosi anticipatamente con i cittadini per gli eventuali disagi che si potranno generare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti a Ponza, annunciato lo sciopero dei lavoratori

LatinaToday è in caricamento