Operazione della polizia: sequestrati tre chili e mezzo di hashish, tre arresti

Due cittadini marocchini e una donna albanese sono finiti in manette questa mattina nel corso di un controllo della squadra volante. In auto, dentro una borsa da palestra, nascondevano oltre un chilo di droga, in casa più due chili

Un sequestro di oltre tre chili e mezzo di hashish e tre persone in manette. E' l'esito di un'operazione conclusa dalla Squadra Volante della Questura di Latina, nata da un ordinario controllo sul territorio, concentrato in particolare nella zona delle autolinee. 

Gli agenti hanno notato un'auto che alla vista della pattuglia ha svoltato verso via Corridoni. Fondamentale è stato l'intuito degli operatori che hanno deciso di seguire e fermare la vettura. A bordo due cittadini marocchini, da diverso tempo in Italia, con regolare permesso di soggiorno e un lavoro. Ad una prima verifica tutto risultava regolare e la perquisizione dell'auto ha dato esito negativo, ma poi gli agenti hanno notato una borsa da palestra sul sedile posteriore, hanno deciso di perquisirla e, tra gli indumenti, hanno trovato un chilo e 200 grammi di hashish.

droga_autolinee_arresti_volante-2

Successivamente è scattata la perquisizione nelle abitazioni e in casa del conducente e proprietario dell'auto, sulla via dei Monti Lepini, gli agenti della Volante hanno scoperto, all'interno di un armadio, avvolti in un indumento femminile appartenente alla convivente dello straniero, altri panetti di hashish del peso complessivo di 2 chili e 400 grammi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo stupefacente è stato dunque sottoposto a sequestro e i due marocchini, insieme alla convivente di uno di loro, una ragazza albanese, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I tre, Yassine Houaidaq, 30 anni, Erisa Troplini, 27 anni, e Mohammed Harrada, 37 anni, erano tutti in Italia con regolare permesso di soggiorno e lavoravano come pizzaiolo, cameriera e muratore. I tre saranno immediatamente esplulsi dal territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento