rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Tribunale di Latina, i numeri choc su prescrizioni e fascicoli arretrati

La relazione del presidente della Corte d’Appello: nel penale il 40% dei processi non va a sentenza, i procedimenti con più di tre anni sono il 50%

E’ una situazione di emergenza ormai da anni quella che vive il Tribunale di Latina e adesso a certificarlo c’è anche la relazione del Presidente della Corte di Appello di Roma Luciano Panzani presentata in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario.

Il quadro disegnato è davvero impietoso: il distretto giudiziario pontino vive in una condizione peggiore di quella di Roma e delle altre province del Lazio. I numeri forniti da Panzani raccontano infatti che per quanto riguarda i procedimenti penali il 42% di quella davanti al giudice monocratico si prescrive, nel caso di processi davanti al collegio la percentuale di prescrizione scende al 14% quando nella capitale si ferma al 4%.

Anche l’esame dell’arretrato sui ruoli del contenzioso civile è poco rassicurante: qui si assiste ad una crescita enorme delle pendenze visto che i procedimenti aperti da più di tre anni e non ancora definiti hanno superato il 50%. Nel settore delle procedure esecutive immobiliari ci sono 3.209 fascicoli pendenti che rappresentano il 14% del totale del Lazio ai quali si aggiungono i 1530 procedure fallimentari, il 16% di tutti i procedimenti nella regione.

La relazione individua nella “mancanza di strutture, uomini e mezzi” le cause delle difficoltà della macchina giustizia, una macchina che va a rilento da anni e che non riesce davvero a dare risposte agli utenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tribunale di Latina, i numeri choc su prescrizioni e fascicoli arretrati

LatinaToday è in caricamento