Cronaca

Mega truffa alle assicurazioni, tutto prescritto: prosciolti i 45 imputati

Decine di incidenti falsi o gonfiati tra il 2009 e il 2012 ai danni di Unipol e Rsa per un giro d’affari di circa 200mila euro

Troppo tardi per portare a conclusione un processo appena agli inizi. Così per 45 persone accusate di una maxi truffa è stato dichiarato il proscioglimento per intervenuta prescrizione.

Gli imputati, tra i quali ci sono gli intermediari assicurativi Mirko Temporin e Marcello Noce di Latina, l’ortopedico Andrzey Rylko, e l’avvocato terracinese Tiziano Ottavi, nel periodo compreso tra il 2009 e il 2012 avrebbero raggirato Unipol e Rsa inventando incidenti stradali oppure esagerando gli effetti di quelli avvenuti per ottenere enormi risarcimenti anche grazie ad avvocati e medici compiacenti. Il tutto con un giro d’affari quantificato in circa 200mila euro.

Ma i tempi dell’iter giudiziario si sono allungati, il rinvio a giudizio dei 45 imputati è arrivato soltanto nel 2016 e il processo di fatto non ha mai preso il via visto che non è stata avviata neppure l’istruttoria dibattimentale. Così ieri il Tribunale, presieduto da Gian Luca Soana, non ha potuto fare altro che accogliere la richiesta del pubblico ministero Simona Gentile e sancire il proscioglimento di tutti per intervenuta prescrizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mega truffa alle assicurazioni, tutto prescritto: prosciolti i 45 imputati

LatinaToday è in caricamento