rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Truffe all’Ater di Latina, tre persone denunciate a Ventotene

Deferimenti per truffa e falso ideologico arrivati in seguito a delle verifiche compiute dai carabinieri sulla regolarità dei requisiti necessari per la fruizione di un alloggio popolare

Sono stati denunciati per truffe messe a segno ai danni dell’Ater di Latina, l’azienda territoriale per l’edilizia residenziale.

Nel mirino dei carabinieri della stazione di Ventotene, coordinati dalla compagnia di Formia, sono finite tre persone in seguito di una serie di indagini volte a verificare la regolarità dei requisiti necessari per la fruizione di un alloggio popolare - ossia, non essere proprietario di civile abitazione nel comune di residenza, non avere proprietà immobiliari superiore a 100.000 euro, non superare di 20.000 euro il reddito annuo e dimorare stabilmente nell’alloggio assegnato -.

Deferimento, quindi, ai danni di tre persone nei confronti dei quali è stata anche richiesta la perdita del diritto dell’assegnazione alla fruizione del beneficio.

Una donna residente a Ventotene, ma di fatto domiciliata a Formia, è stata denunciata per il reato di truffa ai danni dell’Ater e falso ideologico in concorso con un geometra del posto.

La donna, infatti, era al tempo stesso beneficiaria di un appartamento di residenza pubblica e proprietaria di una civile abitazione a Ventotene e quindi non più in possesso dei requisiti necessari per il mantenimento del diritto alla fruizione di alloggio popolare. Quando l’Ater ha chiesto al Comune la decadenza dell’assegnazione la signora, per non perdere il suo alloggio popolare e mantenere i requisiti, ha incaricato il geometra di redigere una relazione tecnica di cambio di destinazione d’uso della sua abitazione in magazzino.

Tutt’oggi l’immobile, pur essendo stato accatastato quale magazzino, risulta avere le caratteristiche di civile abitazione - cucina, impianto gas/caldaia, fornitura energia elettrica, arredamento interno -. La donna, così come anche il geometra denunciato per falso ideologico, è stata anche deferita per violazioni del testo unico in materia edilizia avendo richiesto di effettuare il cambio di destinazione d’uso da abitazione a magazzino in assenza di “permesso a costruire” necessario per tale cambio di destinazione d’uso.

Un’altra denuncia è stata fatta nei confronti di un uomo residente a Ventotene ma di fatto domiciliato insieme alla sua famiglia a Ciampino. Anche per lui le accuse sono di truffa e falso ideologico. L’uomo, dal 2006, emette false dichiarazioni biennali in cui attesta di dimorare nell’alloggio popolare assegnatogli dall’Ater, quando di fatto è domiciliato a Ciampino e si reca nell’appartamento di residenza popolare dell’isola pontina solo nei periodi estivi e durante le feste. Le false dichiarazioni consentivano di non perdere il diritto alla fruizione dell’alloggio di residenza pubblica a costo agevolato.

A seguito di tali risultanze, l’ATter di Latina richiedeva al Comune di Ventotene l’emissione di decreti di decadenza delle medesime assegnazioni a carico delle tre persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe all’Ater di Latina, tre persone denunciate a Ventotene

LatinaToday è in caricamento