rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca San Felice Circeo

Bollettini postali falsi, truffa da 150mila euro: geometra denunciato

Scoperta dalla guardia di finanza di Sabaudia un'ingegnosa truffa perpetrata ai danni sia del Comune di San Felice Circeo e che di numerosi cittadini da parte del professionista ora denunciato

È stato denunciato dalla guardia di finanza di Sabaudia un geometra considerato l’autore di un’ingegnosa truffa perpetrata ai danni del Comune di San Felice Circeo e di numerosi cittadini attraverso la falsificazione di bollettini postali.

Le indagini coordinale dal sostituto procuratore Simona Gentile, hanno permesso di fare luce sul meccanismo truffaldino del geometra condotto attraverso proprio la falsificazione di bollettini postali che esibiva sia al Comune di San Felice Circeo, per ottenere il rilascio di permessi a costruire, sanatorie, oblazioni, etc., sia ai propri clienti, da cui riceveva indebite somme di denaro per versamenti non eseguiti.

Inoltre è stato scoperto che in alcuni casi il professionista aveva preparato due bollettini postali falsi (senza procedere ad alcun versamento), di cui uno con l’importo richiesto dall’Ente per lo svolgimento della prati-ca e l’altro, di importo maggiore, esibito al cliente, dal quale si faceva consegnare più denaro rispetto al dovuto. Per questo, al fine di giustificare le esose richieste rivolte ai clienti, ha anche materialmente alterato i provvedimenti amministrativi emessi dal Comune.

Una volta scoperta tutto, le fiamme gialle hanno proceduto con l’analisi, presso l'Ente di San Felice Circeo, delle pratiche curate dall’indagato, sequestrando 143 bollettini postali riferiti ad analoghe trattazioni, inviati poi alle Poste  Italiane che hanno quantificato la truffa in circa 150mila euro a partire dal 2010.

Secondo quanto emerge sarebbero almeno 46 le persone truffate, mentre le indagini della finanza hanno anche permesso di accertare una sottrazione a tassazione di circa 500.000 euro ai fini delle imposte sui redditi ed Iva.

Il Gip del tribunale di Latina, su specifica richiesta, ha disposto così il sequestro preventivo di conti correnti bancari e di un immobile, mentre l’uomo è stato quindi denunciato per falso, truffa aggravata, consumata e/o tentata..

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettini postali falsi, truffa da 150mila euro: geometra denunciato

LatinaToday è in caricamento