Truffa con le casse da morto pagate con assegno rubato: una denuncia

I fatti commessi tra il 2015 e il 2016. I carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un uomo di 46 anni di Terracina

Aveva acquistato da una ditta di Bari dieci casse funebri del valore complessivo di 4mila euro. Il pagamento era stato poi regolato con assegni bancari risultati di provenienza delittuosa e sui quali era stata apposta una firma apocrifa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La truffa era stata messa in atto tra il 2015 e il 2016 e dopo specifica attività investigativa i carabinieri della stazione di Terracina sono riusciti a identificare e denunciare un 46enne del luogo. Le accuse sono di truffa, ricettazione​ e falsità materiale commessa da privato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina, 373 i casi totali in provincia, nel Lazio 3.300 ma 500 guariti

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Botte e pugni alla moglie, costretta a servire in tavola e a restare in piedi: arrestato

  • Coronavirus, l’appello: “Chiudere negozi alimentari e supermercati a Pasqua e Pasquetta”

Torna su
LatinaToday è in caricamento