rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Il fatto / Aprilia

Truffa online da 3mila euro con la vendita di alcuni mobili: banda smascherata dai carabinieri

Sei le perone denunciate dai militari di Codevigo; tra queste anche 51enne di Aprilia, una 46enne di Anzio, un giovane di 32 anni e una 65enne entrambi di Nettuno

Il cerchio su l’ennesima truffa online è stato stretto dai carabinieri di Codevigo, in provincia di Padova, che nei giorni scorsi hanno smascherato una banda di cui facevano parte anche un uomo di Aprilia e tre persone di Anzio e Nettuno. Sei in totale i componenti che sono riusciti a strappare alla vittima ben 2.999 euro prima di sparire nel nulla.

Le indagini, come spiega PadovaOggi, sono state condotte dai militari dell’Arma in seguito alla denuncia presentata dalla vittima, un 64enne di Pontelongo, una volta capita la truffa. La banda era entrata in azione lo scorso anno attraverso la compra-vendita di alcuni mobili online. Raggirando la vittima, si sono fatti versare soldi su diverse carte Postepay per una somma complessiva di quasi tremila euro. Poi sono spariti.

Le indagini sono state condotte dai carabinieri che sono arrivati alle sei persone denunciate per truffa in concorso: si tratta di una 45enne con precedenti e un 41enne al momento in carcere, entrambi di Reggio Emilia, un 51enne di Aprilia, una 46enne residente ad Anzio, un 32enne e una 65enne residenti a Nettuno, tutti con precedenti. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa online da 3mila euro con la vendita di alcuni mobili: banda smascherata dai carabinieri

LatinaToday è in caricamento