Sacerdote truffato, denunciato un giovane dalla polizia postale

Il 33enne ha chiamato il prete della Diocesi di Latina fingendosi in gravi difficoltà e chiedendo del denaro in prestito per raggiungere la sua famiglia a Latina da Milano; poi a fatto perdere le sue tracce

Fingendosi in gravi difficoltà economiche ha telefonato ad un sacerdote della Diocesi di Latina chiedendo un aiuto, in denaro,; in questo modo un giovane di 33 anni di Roma ma residente a Milano ha truffato un prete pontino che aveva deciso di aiutarlo.

Fortunatamente il raggiro è stato smascherato dalla polizia postale che ha denunciato il ragazzo, incline a questo genere di episodi, come dimostrano le numerose denunce accumulate negli ultimi mesi.

I fatti alla fine di ottobre quando il 33enne ha telefonato al sacerdote facendogli credere di essere in  difficili condizioni economiche al punto tale da non poter rientrare a Latina per raggiungere la propria famiglia in vista della ricorrenza di “Tutti i Santi”. Il giovane ha infatti raccontato di trovarsi a Milano e di aver subito il furto del proprio portafogli con all’interno i soldi ed i relativi documenti di identità.

Facendo leva sullo spirito caritatevole del parroco è così riuscito a farsi inviare la somma di 250 euro tramite accredito su una carta ricaricabile di Poste Italiane per poi far perdere le sue tracce. Il truffatore, infatti, non ha più risposto alle telefonate che il prete che gli ha fatto nei giorni successivi, preoccupato per le sue sorti e per il fatto che non aveva ancora provveduto alla restituzione del denaro prestato.

Le successive indagini condotte dalla polizia postale hanno così permesso di risalire all’identità del truffatore che aveva attivato ed utilizzato la carta ricaricabile sulla quale era stata accreditata la somma e di come in passato avesse portato a segno altre truffe, sempre con lo stesso modus operandi e sempre ai danni di parroci di diverse città italiane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al lido di Latina: carabiniere si toglie la vita con un colpo di pistola

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina: in provincia sono 147 i nuovi casi. Altri tre decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento