Cronaca

Truffa all'agrario San Benedetto: dipendente assenteista a processo

La donna avrebbe ottenuto permessi di lavoro dichiarando, falsamente, di dover andare a testimoniare in tribunale. L'istituto agrario parte offesa nel processo.

Avrebbe compilato diversi moduli richiedendo permessi di lavoro con false giustificazioni. E’ quanto contestato a una dipendente dell’istituto agrario San Benedetto di Latina rinviata a giudizio per truffa.

Secondo l’accusa, l’indagata, una donna di 55 anni che lavora come guardarobiera, sarebbe riuscita ad ottenere permessi di lavoro, giustificando le assenze con impegni improrogabili: nelle richieste, infatti, avrebbe dichiarato di dover andare a testimoniare in tribunale per una causa civile.

I fatti risalgono al marzo del 2012: quattro le richieste contestate alla donna. Era stato l’istituto a presentare un esposto in Procura chiedendo di verificare la veridicità di quelle dichiarazioni. Secondo gli inquirenti sarebbero risultate false. Gli accertamenti erano stati condotto dal sostituto procuratore Simona Gentile.

Questa mattina il giudice per le udienze preliminari Mara Mattioli ha disposto il rinvio a giudizio per la 55enne: il processo inizierà il 17 settembre davanti al giudice monocratico Lucia Aielli. In aula il pubblico ministero Cristina Pigozzo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa all'agrario San Benedetto: dipendente assenteista a processo

LatinaToday è in caricamento