Anziano truffato da finto funzionario, Agenzia delle Entrate mette in guardia

L’episodio nei giorni scorsi nel capoluogo pontino, ora l’Agenzia delle Entrate invita i contribuenti alla massima attenzione: “Si spacciano per funzionari del Fisco incaricati di riscossioni ‘a domicilio’"

E’ stato truffato da finti funzionari che si sono presentati davanti alla sua porta e ora l’Agenzia delle Entrate mette in guardia i contribuenti e invita alla massima attenzione.

L’episodio si è verificato nei giorni a Latina; vittima un anziano del capoluogo caduto nel tranello teso dai malfattori.

“Si spacciano per funzionari del Fisco incaricati di riscuotere ‘a domiciliò somme dovute all’Agenzia delle Entrate -  si legge in una nota -.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Agenzia ricorda che i propri funzionari possono entrare nelle abitazioni esclusivamente previa autorizzazione del magistrato ed esibendo l’incarico di accesso rilasciato dalla struttura di appartenenza” prosegue l’Agenzia delle Entrate che “invita, inoltre, le potenziali vittime a denunciare ogni tentativo di raggiro, rivolgendosi quanto prima a qualsiasi ufficio delle Entrate e alle forze di polizia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

Torna su
LatinaToday è in caricamento