rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Le iniziative / Sermoneta

Truffe, furti e rapine agli anziani: la lezione dei carabinieri. Le tecniche più usate e i consigli

Ultimo incontro nell’ambito dell’iniziativa “Io non ci casco” a Sermoneta

Ultimo dei tre incontri nell’ambito dell’iniziativa “Io non ci caso” voluta dal Comando provinciale dei carabinieri di Latina e attuata dal Reparto Territoriale di Aprilia volta a prevenire truffe e raggiri da parte di persone senza scrupoli nei confronti degli anziani. L’incontro organizzato dalla locale Stazione dei carabinieri con la collaborazione dell’Amministrazione comunale e dell’Associazione Nazionale Carabinieri, c’è stato presso il centro anziani di Pontenuovo.

A portare il suo saluto il sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli che ha espresso parole di vivo apprezzamento per l’iniziativa e per la quotidiana attività dell’Arma sul territorio, sollecitando i presenti a rivolgersi con fiducia alle forze dell’ordine ed in particolare ai carabinieri.

Il comandante della Stazione di Sermoneta il luogotenente Antonio Vicidomini ha intrattenuto per circa due ore i soci del centro anziani del centro storico di Sermoneta, per l’occasione ospitati presso la capiente struttura comunale dì Pontenuovo fornendo indicazioni e suggerimenti per evitare di incorrere in truffe, furti o rapine sia in casa che nei luoghi pubblici. Tra i vari consigli: non fare entrare sconosciuti in casa che mostrano tesserini e distintivi; non ritirare pacchi non ordinati; non custodire in casa somme di denaro eccessive e non mostrare ad alcuno soldi o gioielli; non consentire l’accesso a persone che propongono abbonamenti o iscrizioni ad associazioni oppure sedicenti avvocati, medici dell’Inps, dipendenti di enti pubblici inviati a riscuotere pagamenti di bollette o perfezionare contratti.

Nel corso dell’incontro sono stati mostrati filmati reali di videosorveglianza con vere scene di truffe, per far capire ai presenti come sia facile cadere nella trappola dei malfattori. Sono state mostrate immagini di autovetture realmente utilizzate dagli autori delle cosiddette “truffe dello specchietto”, spiegando le modalità precise utilizzate fai malfattori per similare gli incidenti stradali. Al termone dell'incontro l'Arma dei carabinieri è stata ringhraziata dai presenti per il costante impegno sul territorio, per la vicinanza e l’assoluta disponibilità alla risoluzione delle esigenze della comunità locale. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe, furti e rapine agli anziani: la lezione dei carabinieri. Le tecniche più usate e i consigli

LatinaToday è in caricamento