Truffe agli anziani: i casi più frequenti e i consigli per non cadere nei raggiri

Incontro promosso dall’Amministrazione e la Polizia Locale al centro anziani di Sabaudia. Ai partecipanti distribuita una brochure riepilogativa con i casi di possibili situazioni e un elenco di azioni da compiere nel caso di truffe

Una giornata di informazione contro le truffe ieri a Sabaudia per un’iniziativa che si è svolta nel centro anziani promossa dall’Amministrazione comunale e dal Comando di Polizia Locale di Sabaudia. 

L’incontro, tenuto dal comandante della Municipale Daniele De Sanctis, è stato l’occasione per approfondire tutte le casistiche possibili di truffe agli anziani, senza dubbio le vittime privilegiate, e per fornire utili consigli al riguardo. A tutti i partecipanti è stata anche distribuita una brochure riepilogativa con i casi esemplificati di possibili situazioni e un elenco di azioni da compiere nel caso in cui ci si trovi in circostanze truffaldine. 

“Il fenomeno delle truffe agli anziani sembra non conoscere battute d’arresto – commenta il consigliere Minervini, delegato alla sicurezza –. Dal pacco falso alla finta lotteria, dallo scambio di banconote appena prelevate all’amico del figlio che avanza soldi, fino ai falsi dipendenti di Inps, Telecom ed Enel: i rischi per i pensionati sono oramai all’ordine del giorno, ragion per cui momenti informativi come questi sono essenziali. La prevenzione deve divenire lo strumento primario per fronteggiare episodi di microcriminalità come questi”. 

“Questo vuole essere un primo passo, il numero zero di una serie di giornate di approfondimento promosse dall’Amministrazione comunale e destinate a formare i cittadini sulle modalità di reazione e/o intervento in simili circostanze – incalza il sindaco –. Anche in campagna elettorale, ho sempre sostenuto la necessità di promuovere buone prassi sul tema della sicurezza nei suoi diversi ambiti. Sabaudia deve tornare la città tranquilla e accogliente di tanti anni fa e tutti i cittadini devono sentirsi sereni, sia in casa sia negli spazi pubblici”.  

Soddisfatti delle due ore di incontro i frequentatori del centro anziani, alcuni dei quali vittime di frodi. “Recentemente alcuni soci della struttura socio-ricreativa sono stati coinvolti in tentativi di truffe, fortunatamente andati a vuoto nei casi segnalati – conclude il comandante De Sanctis –. Evidenziata una simile realtà, ci siamo mossi per fornire supporto e assistenza anche attraverso questo corso di informazione. 

Tutti gli agenti della Polizia Locale di Sabaudia sono a completa disposizione ma è necessario che le vittime, o potenzialmente tali, allertino le forze dell’ordine e denuncino l’accaduto. Anche perché per stabilire un sistema di prevenzione adeguato, è necessario conoscere il fenomeno. La denuncia diviene, dunque, lo stimolo necessario per avere, anche a livello statistico, un quadro chiaro sulle truffe e i casi di microcriminalità sul territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento