Cronaca

Truffe alle assicurazioni: dopo i 5 arresti, si costituisce il sesto indagato

Il 40enne si è costituito presso il carcere di Velletri nella tarda serata di ieri. Era irreperibile dal26 febbraio quando erano state arrestate le altre 5 persone coinvolte nell'inchiesta

Sviluppi nell’inchiesta sulle truffe alle assicurazioni che lo scorso 26 febbraio ha portato all’arresto di 5 persone, con le accuse a vario titolo che vanno dall'associazione per delinquere finalizzata alla truffa aggravata e al riciclaggio di denaro di provenienza illecita, al trasferimento fraudolento di valori al patrocinio o consulenza infedele.

Nella tarda serata di ieri, presso il carcere di Velletri si è costituito il sesto e ultimo degli indagati, irreperibile ormai da diversi giorni.

A. T., 40enne residente a Latina, infatti, aveva fatto perdere le sue tracce proprio dallo scorso 26 febbraio quando il nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza aveva dato esecuzione alle ordinanze di custodia – anche nei confronti del padre, del fratello e di un avvocato del capoluogo - emesse dal gip del tribunale di Latina, Costantino De Robbio, su richiesta del sostituto procuratore Cristina Pigozzo.

Ora il 40enne è ancora rinchiuso presso il carcere di Velletri, e nei prossimi giorni sarà ascoltato dal gip per l’interrogatorio di garanzia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe alle assicurazioni: dopo i 5 arresti, si costituisce il sesto indagato

LatinaToday è in caricamento