Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Aprilia

False polizze fideiussorie, truffa ad Aprilia: denunciato un uomo

Denunciato il responsabile dell'emissione di certificazioni fasulle per un valore di circa 2 milioni e 300 mila euro. I reati sono di falso, truffa aggravata e continuata ed abusivismo finanziario

Aveva messo in piedi una truffa che portava avanti da anni ai danni di enti pubblici, società finanziarie, imprese e soggetti privati. Per questo motivo un broker campano e attivo nella provincia di Napoli è stato denunciato dalla guardia di finanza di Aprilia.

Le fiamme gialle hanno scoperto che l’uomo realizzava il suo raggiro attraverso l’emissione di polizze fideiussorie false per importi superiori ai 2 milioni e 300 mila euro, immettendo sul mercato false certificazioni a nome di una inconsapevole società finanziaria, regolarmente iscritta all’albo ed autorizzata alla stipula di tali prodotti finanziari.

Gli uomini in divisa avevano avuto un primo sentore quando si erano accorti che presso l’Ufficio Urbanistica del Comune di Aprilia, erano state depositate delle polizze fideiussorie false a garanzia di opere di urbanizzazione da realizzare. A seguito di ulteriori riscontri e di una perquisizione presso lo studio commercialistico del falso broker, che si trova nel centro di Napoli, i militari hanno appurato che lo stesso aveva stipulato ulteriori polizze fideiussorie per altri scopi, quali ad esempio il rateizzo di debiti tributari, l’accesso a crediti fiduciari presso istituti bancari e/o finanziari, garanzie per dilazionamento di pagamenti su acquisti ed altro.

L’uomo, grazie al suo sito internet, era riuscito così ad allargare i confini della sua azione anche al di fuori del capoluogo campano e al fine garantire la propria affidabilità e serietà, esibiva un falso mandato rilasciatogli dalla inconsapevole società finanziaria intestataria dei certificati di garanzia.

In questo modo, si legge in una nota della guardia di finanza, “il finto intermediario finanziario (che non è risultato iscritto in alcun elenco ufficiale) è riuscito ad incassare, negli anni 2010 e 2011, provvigioni per un importo di circa 70.000 euro, a discapito sia dei sottoscrittori che dei beneficiari delle polizze (finanziarie, imprenditori, enti pubblici e privati). Questi ultimi, peraltro, avrebbero subito il maggior danno in caso di mancato adempimento dei contraenti, in quanto si sarebbero ritrovati nell’impossibilità di recuperare le somme di denaro garantite dalle fideiussioni fasulle”.

Il falso intermediario è stato così segnalato all’Autorità Giudiziaria per i reati di falso, truffa aggravata e continuata ed abusivismo finanziario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False polizze fideiussorie, truffa ad Aprilia: denunciato un uomo

LatinaToday è in caricamento