Cronaca Terracina

Truffe on line in serie: dopo le denunce la polizia individua quattro responsabili

Le attività avviate dal commissariato di Fondi per una serie di annunci di vendita di merce che non era stata mai consegnata

Quattro persone sono state denunciate a piede libero per truffa dal commissariato di polizia di Fondi. Le indagini sono partite dopo la denuncia di un cittadino che aveva acquistato quattro cerchi e gomme per la propria auto, pattuendo con il venditore il prezzo di 390 euro e pagando la cifra con un bonifico bancario. La merce però non era mai stata recapitata. 

Gli accertamenti investigativi hanno permesso di identificare un cittadino originario di Catanzaro, classe ’74, sul conto del quale sono in corso attività. Nel contempo, è stato espletato un accertamento sulla titolarità del numero di telefono indicato intestato ad un cittadino bulgaro di fatto irreperibile.

Analoga denuncia è stata sporta da un cittadino di Fondi per aver acquistato, sempre online, una vespa 50 d’epoca per la somma di 650 euro pagando l’importo tramite bonifico su carta Postepay, ma anche in questo caso il bene non è mai stato consegnato. Le indagini effettuate hanno consentito di individuare la carta fornita e il rispettivo numero di telefono utilizzato, intestati a due cittadini di Crotone F.M. e N.P. rispettivamente di 48 e 54 anni, entrambi deferiti all’Autorità Giudiziaria.

Infine, in seguito ad una denuncia di acquisto on line di una motozappa per euro 1.750, mai recapitata all’acquirente, in collaborazione con la Squadra Mobile di Reggio Emilia è stato possibile individuare un cittadino originario di Lecce  ma residente nella città emiliana, a sua volte indagato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Latina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe on line in serie: dopo le denunce la polizia individua quattro responsabili

LatinaToday è in caricamento