rotate-mobile
La storia / Latina Lido

Turisti derubati di camper e vestiti mentre fanno il bagno, aiutati dai carabinieri e un cittadino

Brutta avventura per padre e figlio francesi: notati mentre vagavano di sera in costume da un cittadino sono stati accopagnati alla caserma di Borgo Grappa. Qui hanno trovato la solidarietà e la grande umanità della comunità pontina

Brutta avvenuta per due turisti francesi, padre e figlio di 12 anni, derubati del camper e di tutti i loro averi dopo essersi fermati per fare un bagno in mare. Ma la buona sorte ha messo sulla loro strada un cittadino che ha prestato loro soccorso e dato aiuto. 

I fatti sono accaduti nella zona di Rio Martino tra il pomeriggio e la serata di ieri, lunedì 22 agosto, quando padre e figlio in viaggio con il loro camper si sono fermati per fare il bagno. Ma al loro rientro la brutta sorpresa: dei ladri avevano rubato il mezzo all’interno del quale c’erano tutti i loro averi, documenti, soldi, vestiti. Con indosso solo il costume, e senza telefono cellulare per chiedere aiuto, sono stati notati intorno alle 22 da un cittadino mentre agitati e preoccupati vagavano sul lungomare. 

Dopo essersi fatto raccontare sommariamente quanto accaduto, l'uomo li ha accompagnati presso la caserma di Borgo Grappa dove subito due giovani militari li hanno assistiti. Qui con la collaborazone del cittadino della zona, che conoscendo il francese ha fatto da interprete, padre e figlio hanno potuto ricostruire quanto era accaduto permettendo anche di formalizzare la denuncia per il furto subito, su cui ora sono in corso le indagini. 

Subito dopo si è messa in moto la macchina della solidarietà. I carabinieri, insieme al cittadino, si sono preoccupati anche di rifocillare i due turisti comprando loro del cibo e mettendo a loro disposizione dei vestiti donati sia dell'interprete che dei militari, in particolare del figlio di un appuntato. Non solo, ma sono stati aiutati anche per il trasporto con la corsa del taxi pagata così come è stato prenotato loro anche l’albergo. 

Una storia, questa, che mette ancora di più in evidenza il grande spirito di solidarietà e di umanità che anima il corpo dell’Arma dei carabinieri ma anche l’intera comunità pontina. Intanto vanno avanti le indagini sul furto. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turisti derubati di camper e vestiti mentre fanno il bagno, aiutati dai carabinieri e un cittadino

LatinaToday è in caricamento