Cronaca Fondi

Fondi: turni impossibili al pronto soccorso, inchiesta del Nas

Gli accertamenti sono partiti dall'esposto di un medico che aveva denunciato di essere stato in servizio per 24 ore consecutive senza che nessun collega lo sostituisse come previsto

I carabinieri del Nas hanno sequestrato diversi documenti relativi ai turni e alla pianta organica dei pronto soccorso di Fondi e Terracina, il tutto per fare luce sulle assenze e i permessi per malattia di alcuni camici bianchi. Le certificazioni sono al vaglio degli inquirenti che hanno aperto un'inchiesta per verificare l'eventualità di anomalie.

A far partire le verifiche era stato l'esposto presentato da un medico che aveva denunciato di essere rimasto in servizio a Fondi, il giorno di ferragosto, per 24 ore consecutive senza poter essere sostituito. Dagli uffici di via Ezio sono stati incaricati gli uomini diretti dal capitano Massimo Minicelli (nella foto), che ieri si sono recati negli uffici amministrativi del presidio ospedaliero di centro a Terracina. 

La Procura intende far luce su un altro aspetto, quello relativo ai certificati presentati da due medici assenti nei pronto soccorso del presidio centro, Fondi e Terracina, 

I camici bianchi in servizio a oltranza aveva accusato crolli per la stanchezza causata dalle troppe ore di lavoro. A mettere in dubbio il ricorso per malattia di alcuni di loro era stato lo stesso direttore sanitario della Asl chiedendo di fare chiarezza al più presto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi: turni impossibili al pronto soccorso, inchiesta del Nas

LatinaToday è in caricamento