rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Cisterna di Latina

Madre e figlia uccise in casa a Borgo Flora: si cerca l’arma

Indagini serrate dopo il ritrovamento dei corpi delle due donne uccise con diversi fendenti. Spunta l'ipotesi del duplice omicidio: l'arma non si trova

Continuano serrate le indagini dei carabinieri sul caso delle due donne morte nella loro abitazione di Borgo Flora. Madre e figlia, Francesca Di Grazia e Martina Incocciati, sono state trovate senza vita in un appartamento di una palazzina in via dei Bonificatori 5, e secondo quanto emerso sarebbero state uccise.

I carabinieri, infatti nelle ultime ore hanno confermato l’ipotesi del duplice omicidio come pista tra le più seguite; Un delitto, ha detto lo stesso colonnello Giovanni De Chiara, particolarmente efferato: le donne sono state uccise con numerose coltellate, mentre si cerca l’arma che ancora non è stata trovata.

RIS A LAVORO – Nella casa di via Bonificatori sono a lavoro i Ris che stanno esaminando palmo a palmo la scena. Su disposizione del magistrato di turno Giuseppe Miliano, i corpi, trovati in due diverse stanze con profonde ferite d’arma da taglio, non sono ancora stati spostati.

Ma la dinamica dell'accaduto resta ancora da ricostruire e solo dall'esame dei Ris sarà possibile formulare ipotesi più chiare. Al momento i carabinieri del comando provinciale di Latina confermano che nell'appartamento non ci sono segni di effrazione, circostanza questa che aveva fatto ritenere possibile l'ipotesi dell'omicidio-sucidio. Già nella tarda serata di ieri gli investigatori hanno ascoltato alcuni condomini del palazzo che hanno riferito di aver sentito le due donne litigare durante la giornata di ieri.

Ma l'arma che ha ucciso le due donne non è ancora stata ritrovata, da qui l’ipotesi del duplice omicidio. E' escluso però, viste le condizioni umili in cui vivevano madre e figlia, entrambe senza un lavoro stabile, che si sia trattato di una rapina finita nel sangue.

Duplice omicidio Borgo Flora

RIMOSSI I CADAVERI - Nel primo pomeriggio di oggi sono stati rimossi i cadaveri di Francesca Di Grazia e di Martina Incocciati. I Ris hanno setacciato palmo a palmo l'abitazione al primo piano della palazzina in via dei Bonificatori a Borgo Flora alla ricerca di elementi e indizi che possano essere utili a ricostruire quanto accaduto. Nella frazione di Cisterna, questo pomeriggio è giunto anche il parroco del borgo che ha benedetto le salme.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre e figlia uccise in casa a Borgo Flora: si cerca l’arma

LatinaToday è in caricamento