Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Uccisione del cane Lucky, si va verso il giudizio immediato

Il 69enne accusato anche di abusi sessuali e maltrattamenti sui familiari è ancora in carcere

Si è conclusa l’indagine sul 69enne di Latina accusato dell’uccisione del cane Lucky nonché di violenza sessuale e maltrattamenti nei confronti della moglie e degli altri componenti del nucleo familiare.

Il sostituto procuratore Giuseppe Miliano, titolare dell’inchiesta, sembra orientato a portare l’uomo in aula con giudizio immediato, saltando dunque la fase dell’udienza preliminare alla luce delle prove raccolte. Lo stesso Tribunale del Riesame aveva respinto il ricorso per far ottenere la scarcerazione dell’imputato, arrestato il 16 agosto scorso al termine di una serie di accertamenti partiti proprio dalla denuncia sul ritrovamento del cane ferito in maniera gravissima tanto da morire a distanza di qualche giorno.

Nei giorni scorsi gli investigatori hanno ascoltato nuovamente i familiari del 69enne che ora, per garanzia della loro incolumità, si trovano in una località protetta.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccisione del cane Lucky, si va verso il giudizio immediato

LatinaToday è in caricamento