Cronaca

Omicidio in Versilia: ucciso Mario Guidotti, ex giocatore del Latina

Il 51enne ucciso dal fratello, aveva militato nelle fila nerazzurre alla fine degli anni '90 per poi proseguire la carriera calcistica col Priverno, restando sempre molto legato al capoluogo pontino

Mario Guidotti, il 51enne ucciso ieri sera dal fratello a Viareggio, è un ex giocatore del Latina calcio. Approdato in terra pontina nella seconda metà degli anni '90, è rimasto sempre molto legato al capoluogo.

Ha vestito la maglia nerazzurra nella stagione calcistica '96-'97, durante la presidenza del duo Canini Giuncarelli, per poi continuare con quella del Priverno calcio, nel ruolo di attaccante. Dai trascorsi calcistici importanti, componeva il trio delle meraviglie insieme a Macina e Roberto Mancini negli allievi nazionali del Bologna campione d'Italia

Secondo la ricostruzione della polizia, Guidotti è stato ucciso dal fratello fuori al ristorante il 'Mezzo Marinaio', che avevano gestito insieme, per motivi legati al lavoro. L'omicidio è avvenuto in via Salvatori a Viareggio, in Darsena, nei pressi del palazzetto dello sport.

Si sarebbero prima sentiti al telefono e, al termine della conversazione, incontrati davanti al locale. Mentre si stava allontanando a bordo di una Vespa la vittima è stata colpita da tre o quattro colpi. La polizia ha fermato il fratello Nicola Guidotti, 58 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio in Versilia: ucciso Mario Guidotti, ex giocatore del Latina

LatinaToday è in caricamento