Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Ultraleggero scomparso nel Cilento: l'ultimo decollo da Sabaudia per il rifornimento

Il velivolo ha perso ogni contatto radar da ieri dopo aver sorvolato l'isola di Capri in direzione sud. Ricerche senza sosta

Era ripartito ieri da Sabaudia, il suo ultimo scalo per fare rifornimento, il velivolo ultraleggero con due persone a bordo di cui si sono perse le tracce da ieri all'altezza dell'isola di Capri. Sulla scomparsa si indaga in ogni direzione, secondo quanto riferito dai responsabili dell'aeroporto di Scalea. Dalla giornata di ieri le ricerche dell'aereo, partito domenica da Sabaudia per un volo amatoriale con destinazione Nicotera, in Calabria, si concentrano nello specchio d'acqua a sud di Capri.

Nella serata di ieri il responsabile delle ricerche e direttore dell'aeroporto di Scalea, Alberto Ortolani, aveva affermato di non disperare sul ritrovamento del velivolo e, dopo la seconda notte di ricerche infruttuose, si è deciso di allargare il campo ancora più a sud di Capri, senza escludere alcuna pista. "Non ci resta che spostare l'attenzione delle ricerche - spiegano dalla Capitaneria di Porto di Napoli - non solo su luoghi differenti di ricerca, ma anche senza escludere nessuna pista di indagine". Alle ricerche dell'ultraleggero partecipano la Guardia Costiera, il Reparto Volo della Polizia di Stato, il Reparto Volo dei Pompieri e numerosi aerei privati. 

L’aereo, domenica, aveva partecipato al Meeting di primavera, la festa dei piloti di Castiglione del Lago, sul Trasimeno. 

Leggi la notizia su Salerno Today

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultraleggero scomparso nel Cilento: l'ultimo decollo da Sabaudia per il rifornimento

LatinaToday è in caricamento