rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

“Un cuore che batte in sicurezza”, consegnati defibrillatori ai Comuni

L’iniziativa nell’ambito del progetto “La rete che ti salva la vita” finanziato dalla Provincia e frutto della collaborazione con l’Azienda ASL di Latina e l’ARES 118

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

“Un cuore che batte in sicurezza”, l'iniziativa realizzata dalla Provincia di Latina nell’ambito del Progetto “La rete che ti salva la vita” è ormai una realtà.

Consegnati dal Presidente della Provincia Armando Cusani a tutti i sindaci dei comuni pontini un defibrillatore. Teatro dell’importante evento è stato il Campo Coni di Latina dove è stato presentato alla stampa il progetto “La rete che ti salva la vita” e che ha visto quali relatori, oltre allo stesso presidente Cusani, il presidente della Commissione Sanità di Via Costa nonché vice direttore sanitario Carmine Cosentino, il consigliere provinciale Silvano Spagnoli, il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi, i medici responsabili del servizio il dr. Pucci e il dr. De Santis.

Un progetto ambizioso, quello finanziato dalla Provincia di Latina, frutto di una collaborazione interistituzionale con l’Azienda Asl di Latina e l’Ares 118, attraverso la quale è stato possibile dare vita ed attuare sul territorio pontino una rete interospedaliera per l’emergenza coronarica finalizzata alla costruzione di un sistema integrato territorio-ospedale per i pazienti colpiti da infarto miocardico acuto.

“Nell’ambito del progetto si inserisce anche l’iniziativa ‘Un cuore che batte in sicurezza’ – ha sottolineato il Presidente Cusani - attraverso la quale l’Ente ha provveduto a fornire ad ogni comune pontino un defibrillatore per assicurare le competizioni sportive ed eventi culturali, spesso non assistiti da presidi di sicurezza. Una realtà invidiabile per la Provincia di Latina, la quale si pone come Provincia innovativa in termini di Sanità, realizzando un sistema interospedaliero integrato moderno, tecnologico e ben organizzato. L’obiettivo del progetto provinciale è quello di realizzare un’efficiente rete di operatori che, in caso di emergenze cardio- sanitarie, possa intervenire tempestivamente. I defibrillatori, infatti, essendo estremamente intuitivi nell’utilizzo, non necessitano di esperienza medica per il loro utilizzo, ma soltanto di un corso di addestramento capace di consentire a chiunque il corretto impiego in sicurezza dello strumento.”

“Segno tangibile che la collaborazione tra una rete istituzionale virtuosa, supportata dal Management Aziendale della ASL, - ha tenuto a ribadire il consigliere Cosentino- sta lavorando con grande impegno e proficui risultati per ottenere un sistema sanitario efficiente, competitivo, ma soprattutto ben organizzato ed aperto alla innovazione tecnologica. D’altronde il vero progresso sussiste solo quando i vantaggi di una tecnologia avanzata diventano per tutti.”

Dopo che sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi ha ringraziato a nome di tutti i sindaci della provincia di Latina per tale progetto di altissimo valore, voluto fermamente dalla Provincia di Latina, il consigliere provinciale Renzo Scalco si è sottoposto alla simulazione eseguita dall’equipe dell’ARES 118 di Latina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Un cuore che batte in sicurezza”, consegnati defibrillatori ai Comuni

LatinaToday è in caricamento