Festa dell’Unità d'Italia, le celebrazioni al teatro Ponchielli a Latina

Protagonisti gli studenti. Il prefetto Faloni: "Unità Nazionale, Costituzione, Inno e Bandiera e Repubblica le parole che rappresentano la lotta del passato per un presente rispettoso delle libertà ed un futuro che deve essere imperativamente migliore"

Si sono svolte questa mattina presso il teatro Ponchielli dell'I.C. "Volta" di Latina le cerimonie per la Giornata dell'Unità Nazionale, della Costituzione, dell'Inno e della Bandiera.

La manifestazione che ha avuto inizio alle 10 è stata organizzata dalla Prefettura e realizzata con la collaborazione dell' I.C "Volta", del Liceo Artistico Statale e del Liceo Scientifico G.B.Grassi, della Scuola di Canto, Danza, Musica e Recitazione "L'Anfiteatro" di Latina.

Dopo i saluti della Dirigente dell'I.C. Volta, del sindaco di Latina e della presidente della Provincia, in apertura di cerimonia è stato il prefetto di Latina, Pierluigi Faloni, a prendere la parola cogliendo l’occasione per ringraziare i dirigenti scolastici, L'Anfiteatro e tutti i professori ed allievi per la collaborazione e l'impegno con cui hanno reso possibile l’iniziativa.

Il Prefetto ha voluto poi sottolineare le “ragioni che hanno ispirato i nostri legislatori all'istituzione di tale Giornata celebrativa, ed il compito importantissimo da essi assegnato alla Scuola. Il compito di informare tutti i nostri giovani per raggiungere un primario obiettivo: quello di suscitare la riflessione sul nostro essere italiani, nonché di ricordare e promuovere i valori di cittadinanza, attraverso una riflessione sui concetti fondanti del nostro essere popolo.

Valori racchiusi in poche parole, semplici, ma significative: Unità Nazionale, Costituzione, Inno e Bandiera - cui ha voluto aggiungere la parola Repubblica - che rappresentano la lotta del passato per un presente rispettoso delle libertà ed un futuro che deve essere imperativamente migliore”.

Nell'ambito dell'evento, sono state consegnate le Onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana a undici cittadini pontini che si sono distinti nell'ambito lavorativo e sociale:

CAV. ALESSANDRO DE ANGELIS, CAV. PAOLO PEZONE, accompagnati dal Sindaco del Comune di Sezze Andrea Campoli, CAV. FABRIZIO ARGIOLAS, CAV. IGNAZIO BRUNEO, CAV. GIOVANNI LEPORE accompagnati dal Commissario Straordinario del Comune di Sabaudia Antonio Quarto, CAV. GIUSEPPE DE IACO, CAV.MANLIO MAZZEI, CAV. BRUNO PERISSINOTTO accompagnati dal Sindaco del Comune di Latina Damiano Coletta, CAV. ENZO PIROLOZZI, UFF. ANTONIO MERENDA accompagnati dal Vice Sindaco del Comune di Formia Eleonora Zangrillo, UFF. GESUALDO PAROLISI accompagnato dal Sindaco del Comune di Terracina Nicola Procaccini.

Dopo la consegna delle onorificenze, protagonisti gli studenti con i ragazzi del Liceo Grassi, coordinati dal Prof. Luigi Milani, hanno proposto una riflessione sulla nostra storia risorgimentale, attraverso la proposizione di interviste ai suoi protagonisti. I diversi momenti delle celebrazioni sono stati accompagnati dall'esecuzione, a cura dell'Istituto "Volta", di brani risorgimentali. La Scuola "L'Anfiteatro", sotto la guida del Direttore Musicale Luca Velletri e della Maestra Coreografa Valeria Vallone, ha realizzato l'eccellente esecuzione del brano "La Bandiera (Coro della Bandiera)" (D.Modugno, 1961), accompagnato da una suggestiva coreografia, eseguite dagli allievi della Scuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le celebrazioni si sono concluse con l'Inno d'Italia, intonato dai ragazzi sul palco e da tutti i presenti in sala.

LE CELEBRAZIONI AD APRILIA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Coronavirus, contagi a Priverno. Il sindaco spegne le polemiche: “Nessuna zona rossa”

Torna su
LatinaToday è in caricamento