Cronaca Sabaudia

Usura, dopo l’arresto sequestro per 100 milioni: sigilli anche a Sabaudia

Per il fisco era un pensionato, ma l'ex autotrasportatore campano aveva un patrimonio milionario. Tra le sue vittime anche un pontino; sequestrato un centro sportivo a Sabaudia

Per il fisco risultava essere un pensionato, e invece disponeva di un patrimonio milionario. Era stato arrestato nei mesi scorsi per usura dalla guardia di finanza di Napoli e ora per l’uomo di origini campane è arrivato anche il sequestro dei beni. 

Gli stessi uomini delle fiamme gialle, infatti, hanno fatto scattare i sigilli a diverse proprietà dell’uomo che aveva esteso le sue attività anche nella provincia pontina. A Sabaudia, infatti, è stato sequestrato un centro sportivo, insieme ad un altro a Marigliano, in provincia di Napoli. Sigilli anche ad un albergo sempre a Marigliano e due centri commerciali.

Tra i beni sequestrati figura, infine, una Jaguar XJ220, uno dei 281 esemplari esistenti al mondo del valore di circa 800.000 euro, parcheggiata nella hall dell'albergo e utilizzata come elemento di arredo.

 Ex autotrasportatore, l'uomo è accusato di avere prestato soldi con tassi di interesse usurari a numerose persone, tra cui proprio alcuni autotrasportatori. Una delle sue vittime, che vive proprio in provincia di Latina, nei mesi scorsi ha tentato il suicidio.

Le indagini della Guardia di finanza sono state avviate in seguito alla denuncia di una delle persone indebitate. Il sequestro preventivo si basa sulla sproporzione tra il reddito dichiarato dall'uomo e i beni dei quali aveva la disponibilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usura, dopo l’arresto sequestro per 100 milioni: sigilli anche a Sabaudia

LatinaToday è in caricamento