Ci risiamo: per la seconda volta deturpata la stele in memoria di Norma Cossetto

Imbrattato dai vandali il monumento nel giardino dedicato alla giovane studentessa istriana martire delle foibe. Lo stesso accadde nel febbraio scorso, il giorno dopo l’inaugurazione

Deturpata di nuovo, per la seconda volta in poco più di un mese, la stele in memoria di Norma Cossetto. 

I vandali sono entrati di nuovo in azione nella notte prendendo di mira il monumento posto all’interno del giardino in Q4 intitolato alla giovane studentessa istriana martire delle foibe ed inaugurato lo scorso 10 febbraio in occasione proprio del Giorno del Ricordo. 

Questa volta la stele è stata deturpata con un simbolo fallico di colore rosso e scarabocchiata con una vernice bianca che ne cancella la scritta. “La vigliaccheria antifascista” ha commentato Marco Savastano, responsabile provinciale di CasaPound tra i più a segnalare il vile episodio attraverso una foto postata su Facebook (immagine in alto). 

Poco più di un mese fa, il giorno dopo l’inaugurazione del giardino dedicato a Norma Cossetto, la lapide fu deturpata; sul monumento fu disegnata con una vernice spray rossa una A cerchiata. Immediata la risposta dell’Amministrazione che aveva subito provveduto a ripulirla e immediata e unanime fu la condanna da parte del mondo politico locale.   

Non si tratta del primo episodio simile dall’inizio dell’anno; nel gennaio scorso i vandali hanno deturpato con vernice nera il monumento ai caduti nel parco Falcone e Borsellino e la stele di piazza Dante

Giorgia Meloni: "Infame deturpazione"

"Deturpata ancora una volta la stele a Norma Cossetto eretta a Latina. Un gesto infame commesso dai soliti deficienti che considerano 'rivoluzionario' sfregiare il monumento dedicato ad una ragazza stuprata e infoibata solo perché italiana" ha commentato il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni attraverso la sua pagina Facebook, ribadendo anche l'impegno preso da FdI in campagna elettorale: "istituire nel capoluogo pontino un Museo dell’accoglienza degli esuli istriani e dalmati e intitolarlo alla memoria di Norma Cossetto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus, contagi inarrestabili: altri 181 casi nel Lazio e 23 in provincia di Latina

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

  • Coronavirus, mascherine obbligatorie anche a Latina: l’ordinanza del sindaco Coletta

  • Coronavirus Latina, la curva dei contagi non si ferma: altri 24 casi in provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento