Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Cori / Via della Stazione

Vandali di nuovo a Cori, sassate contro il centro anziani di Giulianello

Distrutte le vetrate e le porte d'ingresso della struttura di via della Stazione. Il presidente: "Con la violenza non si patteggia; la tolleranza genera ed alimenta solo la legge del più forte"

I vandali tornano a fare visita a Cori. Questa volta vittima della mano imbecille dell’uomo il Centro socio culturale “Il Ponte” di Giulianello.

Nella notte tra mercoledì e giovedì le vetrate e le porte d’ingresso sono state prese a sassate, arrecando danni in modo irreparabile alla struttura.

Sono stati gli stessi soci del centro anziani di via della Stazione ad accorgersi dell’amara sorpresa ieri mattina, e ad informare il comando di polizia locale e gli amministratori comunali, che anche stavolta non hanno potuto fare altro che constatare le conseguenze del vile gesto.

“Con la violenza non si patteggia – ha detto il presidente Quinto Sellaroli – poiché la tolleranza genera ed alimenta solo la legge del più forte, tanto più che non è la prima volta che diventiamo il bersaglio di idioti che non hanno nulla da fare che distruggere i beni della collettività”.

Ma non si tratta della prima volta in cui si verifica un episodio simile a Cori; già l’anno scorso era stato preso di mira il Centro socio culturale “Argento Vivo”, oggetto di un blitz notturno che aveva distrutto tutte le porte, saccheggiando il bar e il magazzino delle merci e rubando due impianti di amplificazione.

In questo caso i danni sono stati di minore entità, ma rimane comunque il vile gesto nei confronti del quale anche gli stessi  gestori hanno espresso grande preoccupazione, soprattutto perché si tratta di una struttura di natura polifunzionale sulla quale sono stati fatti grossi investimenti e che ospita anche la sala lettura della comunità giulianese, il Centro Cadit e l’aula polivalente.

Amaro il commento del sindaco Tommaso Conti, che ancora una volta si trova a denunciare con forza l’accaduto, a nome di tutta l’amministrazione, appellandosi al buon senso della maggioranza dei cittadini – “Purtroppo dobbiamo di nuovo prendere atto che non tutti hanno a cuore questa città e l’impegno di quasi tutta la comunità nel renderla ogni giorno migliore. È impensabile predisporre un servizio di controllo 24 ore su 24 su tutte le strutture pubbliche presenti sul territorio, piuttosto sarebbe opportuno che tutti dimostrassero un senso di appartenenza alla comunità, salvaguardandola da simili episodi irrispettosi del vivere civile”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali di nuovo a Cori, sassate contro il centro anziani di Giulianello

LatinaToday è in caricamento