rotate-mobile
Cronaca Ventotene

Lorenzo Guerrieri morto a Ventotene, la verità dall'autopsia

Attesa per l'esame autoptico sul giovane morto sull'isola sabato 27 agosto

Si attende l'autopsia, che sarà eseguita nelle prossime ore, sul corpo di Lorenzo Guerrieri, il ragazzo di 19 anni morto nelle acque dell'isola di Ventotene nella giornata di sabato 27 agosto. Una tranquilla mattinata di vacanza sull'isola che si è trasformata in una tragedia. 

Lorenzo, romano, studente universitario, aveva la passione del mare e un brevetto da sub per immersioni fino a 50 metri di profondità. A Ventotene infatti si era recato spesso anche in passato. Sabato mattina, reduce da alcune immersioni dei giorni precedenti, era uscito in barca con il diving ma aveva deciso di non portare l'attrezzatura da sub e di tuffarsi per fare il bagno senza fare immersione professionale. Ma non è più risalito. E ora l'esame autoptico aiuterà a comprendere cosa sia successo, se il giovane abbia accusato un improvviso malore o se abbia invece urtato qualcosa. La procura di Cassino ha aperto un'inchiesta e sottoposto a sequestro l'imbarcazione del diving per poter fare accertamenti. La salma invece è stata trasferita già sabato a Cassino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lorenzo Guerrieri morto a Ventotene, la verità dall'autopsia

LatinaToday è in caricamento