Sabato, 15 Maggio 2021
Cronaca

Carcere di Santo Stefano, iniziano i lavori: primi interventi di somma urgenza

Il moto pontone è arrivato in prossimità dell'isolotto. Termine dei lavori entro 90 giorni

Come annunciato nei giorni scorsi dalla commissaria del Governo Silvia Costa sono ufficialmente iniziati i lavori all'ex carcere borbonico di Santo Stefano. In questi giorni è arrivato in prossimità dell'isolotto un moto pontone e la ditta incaricata ha avviato gli interventi di "somma urgenza" programmati in questa prima fase per un importo complessivo di 300mila euro.

“L’intervento – dichiara la commissaria Costa - riguarderà, come concordato con la Soprintendenza, il nucleo storico del complesso carcerario, il Panopticon, e l’approdo della Marinella, dove da ieri è già arrivato il moto pontone per garantire lo sbarco in sicurezza delle maestranze impegnate nei lavori”. I lavori prevedono in particolare la ristrutturazione delle due torri esagonali presenti nel cortile dell’emiciclo, le passerelle in ferro, i solai voltati dell’avancorpo principale, il manto di copertura e anche i pilastri della facciata delle celle prospicienti il cortile che sono appunto a rischio crollo a causa del peso della pensilina in cemento armato che, realizzata in epoche più recenti, ha compromesso la stabilità della struttura storica. Per la pensilina in cemento, nel progetto complessivo di restauro,  è prevista la completa demolizione. L’appalto è stato affidato all’impresa Sacen che eseguirà i lavori nel tempo di 90 giorni.

Nel contratto si prevedono anche opere di presidio provvisorie, regimazione delle acque meteoriche per impedire ulteriori eventuali danni da infiltrazione e ripristino della funzionalità delle opere provvisorie di messa in sicurezza esistenti che, sebbene realizzate in tempi recenti, non offrono più adeguate garanzie di tenuta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Santo Stefano, iniziano i lavori: primi interventi di somma urgenza

LatinaToday è in caricamento