rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca Ventotene

Lorenzo Guerrieri morto a Ventotene, eseguita l’autopsia: tra 60 giorni le risposte del medico legale

Gli esami sul corpo del 19enne romano effettuati presso l’obitorio di Cassino su disposizione della Procura

Bisognerà attendere 60 giorni per conoscere l?esito dell?autopsia di Lorenzo Guerrieri, lo studente universitario romano di 19 anni morto il 27 agosto nelle acque dell?isola di Ventotene. 

Ieri pomeriggio presso l?obitorio di Cassino il medico legale Fabio De Giorgio del Policlinico Gemelli di Roma ha effettuato l?autopsia e gli esami istologici sul corpo del giovano così come richiesto dalla Procura della Repubblica di Cassino che ha aperto un fascicolo di inchiesta per scoprire le cause del decesso. Sabato Lorenzo, che era un sub abbastanza esperto, era uscito in barca con il diving senza portare la sua attrezzatura da immersione e aveva deciso di fare snorkeling restando in superficie. Ma quando si è buttato in mare ha perso improvvisamente conoscenza. Gli amici che erano con lui quando si sono accorti che non riemergeva si sono tuffati per recuperarlo ma purtroppo questo non è bastato: il giovane era già morto. Il medico legale nominato dalla Procura dovrà stabilire se il decesso è dovuto ad un malore improvviso oppure se il 19enne ha urtato qualcosa in mare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lorenzo Guerrieri morto a Ventotene, eseguita l’autopsia: tra 60 giorni le risposte del medico legale

LatinaToday è in caricamento