menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ventotene, iniziati i rilievi tecnici a Santo Stefano: prima fase per l'avvio del recupero del carcere

Sulla piccola isola sono approdati tecnici e ingegneri per valutare lo stato della struttura

Sono iniziati ieri, 16 giugno, come previsto, i primi rilievi tecnici sull'isola di Santo Stefano: il primo passo per avviare il recupero dell'ex carcere borbonico, un progetto lanciato dall'allora premier Matteo Renzi che ha visto una decisa accelerazione nelle ultime settimane dopo la riunione del tavolo istituzionale da parte della commissaria del Governo Silvia Costa.

A Santo Stefano sono approdati i tecnici di Invitalia, architetti, geologi e ingegneri accompagnati dall'assessore del Comune di Ventotene Francesco Carta, e ieri hanno effettuato i rilievi nell'ala anteriore dell'edificio del reclusorio, dove sono collocate le strutture di servizio, e sulla falesia della Marinella, dove ci sarà il principale approdo dell'isola. Poi, si passerà ad analizzare le aree restanti, la struttura interna e le celle.

Come annunciato nei giorni scorsi dalla commissaria Costa, la prima operazione di messa in sicurezza riguarderà l'intero edificio: le celle di reclusione, la gendarmeria che diventerà un punto di accoglienza, i torrioni e i contrafforti e anche il cimitero ormai abbandonato al degrado e i sentieri di accesso al carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento